Il Siena batte il Napoli per 2-1 e mette un piede nella finale di Coppa Italia. La squadra di Sannino, nonostante si presenti in campo imbottita di riserve, continua il suo favoloso cammino nella competizione, centrando un'importante vittoria che l'avvicina ulteriormente al traguardo della finale di Coppa Italia. Il Napoli, che dal canto suo si era invece presentato al "Franchi" di Siena con l'abito delle serate importanti, ha offerto una prestazione decisamente scadente, costellata da errori in serie e una notevole confusione in fase di manovra. I padroni di casa, molto ben disposti in campo e coperti in difesa, al 42' si portano in vantaggio con una "perla" di Reginaldo. Il brasiliano, servito da Mannini, fulmina Campagnaro sullo scatto, si presenta tutto solo davanti a De Sanctis, lo beffa scavalcndolo con un tocco felpato ed accompagna la palla in rete. Il Napoli abbozza subito una reazione e prima dello scadere del primo tempo Cavani, in sospetta posizione di fuorigioco non rilevata dall'arbitro, impegna il terzo portiere del Siena Farelli in un difficile intervento. Nella ripresa la musica non cambia, i partenopei lenti ed impacciati non riescono a trovare sbocchi, mentre i senesi chiudono con grande sagacia tattica tutti gli spazi, rendendosi pericolosi con ripartenze fulminee. All'8 hanno il Siena va vicino al raddoppio con Mannini il cui tiro, viene ribattuto in angolo da Campagnaro. A questo punto, Mazzarri tenta il tutto per tutto e toglie Aronica per inserire Lavezzi. L'ingresso dell'argentino regala maggiore vivacità alla manovra e al 16' è proprio il "Pocho" a sfiorare il gol con un diagonale che si perde di poco a lato. I partenopei, con quattro punte in campo premono per trovare il pareggio, ma al 66' arriva la doccia fredda. Rossi dalla fascia destra,  mette in mezzo un pallone invitante che D'Agostino spedisce alle spalle di De Sanctis, mandando in visibilio l'infreddolito pubblico del "Franchi". Subita la seconda rete, il tecnico partenopeo, nel tentativo disperato di raddrizzare il risultato, butta nella mischia anche Vargas, ma il Siena dimostra un'incredibile solidità difensiva e regge bene l'urto. A 4' minuti dalla fine, il Napoli riesce finalmente a passare grazie ad un autorete di Pesoli, ma il tempo rimasto è troppo poco per poter sperare nel pareggio e la partita si chiude con la sorprendente vittoria del Siena, che fa un ulteriore passo verso la finale di Coppa Italia.
szólj hozzá: na3
Share To:

Enzo Mira

Post A Comment: