aprile 2017
Serie A, Roma, Lazio, Highlights,

E' la Lazio a vincere il Derby della Capitale con un super Keita ed ad impedire alla Roma di approfittare del passo falso della Juventus; ora il campionato è virtualmente chiuso mentre per i biancocelesti l'Europa sembra ad un passo di mano.
Nel primo tempo la Roma cerca di fare la partita ma non è concreta con la Lazio che si dimostra sempre più pericolosa e che trova il vantaggio al 12esimo con una bella azione di Keita, la reazione della Roma c'è ma ancora manca di concretezza anche grazie ad un super Strakosha.
Il pareggio arriva al 45esimo con un rigore assegnato da Orsato per presunto atterramento di Strootman da parte di Wallace; dalle immagini è però evidente che il contatto non c'è e si tratta di una vergognosa simulazione, grave l'errore di Orsato.
Nel secondo tempo la Roma prova a vincere ma ogni contropiede della Lazio è un brivido ed infatti sono i biancocelesti a ritrovare il vantaggio con Basta con un tiro deviato e poi a sfiorare il 3-1 con ancora Keita e poi con Felipe Andersson.
Il doppio vantaggio è solo rimandato ed arriva con la Roma sbilanciata ed un bel contropiede di Lulic che serve una palla d'oro a Keita; nel finale rosso per Rudiger che commette un brutto fallo.
Finisce così con grande soddisfazione della Lazio ed una brutta battuta d'arresto per la Roma che dice addio ai sogni di scudetto, ora sempre più blindato dalla Juventus, ed ora deve guardarsi dal Napoli per evitare i preliminari di Champions.
Sotto il video degli highlights di Roma Lazio 1-3.

Seria A, Juventus, Atalanta, Highlights,

Partita emozionante tra i campioni d'Italia e la sorpresa del campionato, la bella Atalanta di Gasperini, con un pareggio finale per 2-2 che ha regalato emozioni ma che alla fine scontenta più i bianconeri che i bergamaschi.
Primo tempo al risparmio per gli uomini di Allegri, evidentemente la testa è verso l'imminente sfida con il Monaco, e nonostate qualche buona occasione con Higuain e Cuadrado è l'Atalanta a fare la partita, con un vivacissimo Gomez, ed a trovare il vantaggio a fine primo tempo con Conti.
Nel secondo tempo i bianconeri reagiscono e trovano il pareggio con un autogol di Spinazzola, il futuro bianconero è sfortunato anche se protagonista di una buona prova insieme a Caldara contro la loro futura squadra.
Ci sarebbe anche un rigore su Mandzukic per un tocco di mano di Toloi ma Guida inizialmente assegna e poi erroneamente annulla su indicazione dell'addizionale; signorilmente a fine partita Allegri sorvola sull'episodio.
Il ritmo sale e la Juventus pressa mentre l'Atalanta cala fisicamente ed vantaggio per i bianconeri arriva con un bel colpo di testa di Dani Alves all'83esimo; si direbbe partita chiusa per quello che i campioni d'Italia ci hanno abituato ma la distrazione arriva all'89esimo con Pjanic che si perde Freuler e sulla carambola in area l'attaccante si trova nella posizione ideale per il pareggio che non fallisce.
Delusione per i bianconeri che non chiudono il campinato mentre giusta soddisfazione per l'Atalanta che conquista un difficile punto allo stadium e continua la sua corsa all'Europa; la Juventus deve cogliere il campanello d'allarme per la sfida di Champions
Sotto il video degli highlights della bella partita tra Juventus ed Atalanta.

Calciomercato, Juventus, Schick, Serie A,

La Juventus, che si appresta a chiudere la stagione con un bilancio più che positivo, prepara la strada al prossimo campionato con anticipo, già sapendo di poter contare sul bilancio in attivo: nel mirino uno dei giovani emergenti della nostra Serie A che si sta mettendo in mostra nella Sampdoria di Giampaolo, si tratta di Patrik Schick attacante centrale ceko che ha già al suo attivo 10 gol e 3 assist in 27 presenze.
Su di lui non solo la Juventus, ma anche le proprietà cinesi delle due milanesi ed anche il Tottenham e questo ha fatto schizzare il prezzo del cartellino che dalla prima richiesta di 25 milioni ora sembra schizzato a 40; questa sarebbe infatti la richiesta dei blucerchiati.
Da parte della Juventus l'interesse e forte e sembra che si stia imbastendo un'accordo per una parte cash, di circa 20-25 milioni, più il prestito di Betancour per la prossima stagione ed una partnership con i bianconeri per l'acquisto del centravanti del Boca Sebastian Driussi, che andrebbe quindi a sostituire il ceko.
Vedremo come si evolverà la trattativa ma sicuramente la Juventus non si farà trovare impreparata, ecco per ora un video di presentazione di Patrik Schick.


Champions League, Barcellona, Juventus, Highlights,

Grande risultato della Juventus che approda alle semifinali di Champions pareggiando 0-0 al Camp Nou contro il Barcellona: partita sicuramente sofferta con la squadra di Luis Enrique trasformata rispetto all'andata e che ha collezionato occasioni con Messi e Neymar ma ha dimostrato di aver le polveri bagnate grazie anche alla super difesa bianconera.
Juventus che ha creato in contropiede soprattutto nel primo tempo ma Higuain non è stato concreto e Dybala si è risparmiato forse per i postumi dell'infortunio di Pescara; nel secondo tempo, per larghi tratti, è stato un'assedio blaugrana ma il Barcellona non ha trovato il modo di passare il muro bianconero e finisce con la Juventus che conquista un'altro gradino verso Cardiff; risultato che riempie di fiducia la squadra di Allegri che in Champions ha subito solo due gol nelle qualificazioni mentre per il Barcellona è forse il segnale che serve una rifondazione.
Sotto il video degli highlights della partita tra Barcellona e Juventus.

Champions League, Juventus, Dybala,

Dopo il fallaccio assassino di Muntari durante la partita con il Pescara le condizioni di Dybala, in vista della sfida di ritorno con il Barcellona sono diventate la maggiore preoccupazione per gli juventini visto il consistente vantaggio in campionato e la qualificazione in finale di Coppa Italia.
L'eroe della partita di andata ha però rassicurato tutti durante un'intervista al canale argentino TYC confermando che sarà al 100% e quindi della partita se Allegri lo riterrà opportuno, e non vediamo come potrebbe essere altrimenti.
Dopo il recente rinnovo Dybala è diventato un simbolo per la Juventus e non riusciamo ad immaginare come potrebbe mancare nella partita più importante ed il fatto che abbia svolto l'allenamento di ieri con il gruppo è la garanzia migliore.
In attesa di vivere altre magie della Hoya ecco il video con l'ultimo report sull'argentino.

Calciomercato, Inter, Fabinho, Seria A,

Dopo il rocambolesco pareggio nel derby della madonnina, che ha lasciato l'amaro in bocca a tutti i nerazzurri, gli obbiettivi stagionali per l'Inter sembrano sfumati e quindi ci si rivolge alla prossima stagione con il calciomercato che sempre fa sognare e si guarda naturalmente, come tante altre squadre, ad una delle sorprese della Champions League: il Monaco.
Bottega cara sicuramente ma con tanti giocatori interessanti che possono valorizzare la loro stagione con un cambio di maglia verso ingaggi più ricchi; tra questi spicca il nome di Fabio Henrique Tavares, meglio noto come Fabinho, è un mediano di 23 anni brasiliano che nel Monaco sta facendo faville 8 gol in League 1 ed uno in Champions e sicuramente sarebbe un bel puntello per il centrocampo della prossima stagione.
Zhang sta sicuramente guardando all'ingresso in Champions come obbiettivo mentre l'ingresso in Europa league legherebbe i nerazzurri ai paletti del Fair Play economico senza un ritorno significativo.
Sotto un video di presentazione di Fabinho possibile nuovo rinforzo per l'Inter.

Juventus, Pescara, Zdenek Zeman, Serie A,

Zdenek Zeman, allenatore del Pescara, ha presentato la sfida odierna con i campioni d'Italia in modo particolare: durante la conferenza, pungolato da un giornalista, ha "chiarito" il suo punto di vista sulla Juventus.
Secondo le sue parole lui non è nemico della Juventus ma lo è di chi imbroglia e per chi ne dubita invita a leggere le carte in procura; singolare che non si perda occasione per gettare ombre sulla maggior squadra italiana, l'unica che difende il rating europeo della Serie A, e singolare anche che le dichiarazioni arrivino dopo che la vicenda Agnelli-ultrà andranghetisti si è sgonfiata con una clamorosa retromarcia del procuratore federale.
Evidentemente la cosa per Zeman non è ancora chiusa e non ha pensato bene di lasciar correre il passato e non replicare alla provocazione del giornalista in cerca di qualche dichiarazione polemica con la speranza di vendere qualche copia in più su una partita che dal punto di vista sportivo ha poco da dire.
Sotto il video con le polemiche dichiarazioni di Zdenek Zeman in conferenza stampa.

Juventus: Dybala finalmente rinnova

Dopo la stratosferica prestazione contro il Barcellona sembra essere finalmente arrivato il momento per l'annuncio del rinnovo di contratto per Dybala: i due gol al Barca hanno portato il suo valore oltre i 100 milioni e c'era da preoccuparsi per le advances di tutti i migliori club europei ma sembra che oggi sia il giorno giusto per l'annuncio del nuovo e definitivo legame con la Juventus come uomo immagine del club; e dire che c'era chi aveva criticato i 40 milioni pagati a Zamparini per prelevarlo dal Palerrmo.
Tuttosport infatti annuncia il rinnovo in prima pagina come notizia che dovrebbe essere ufficializzata oggi con il prolungamento fino al 2022 ed un'ingaggio di 7 milioni annui, pari ad Higuain, per una conferma guadagnata sul campo; con buona pace di Barcellona e Real che già erano pronti all'offerta estiva ma il giovane campione dalla faccia pulita sembra avere tutte le intenzioni di restare.
In attesa dell'annuncio ufficiale ecco un video con il meglio della Joya Paulo Dybala.


Champions League, Juventus, Barcellona, Highlights,

Una grande Juventus spegne il Barcellona e si impone per 3-0 nel fortino dello stadium! Stavolta è Dybala a rubare la scena a Messi e con due prodezze chiude la gara nel primo tempo con i bellissimi gol al 7' su assist di Cuadrado, ispiratissimo, e poi al 22' su assist di Mandzukic, il solito guerriero.
Nel secondo tempo arriva anche il gol di King Kong Chiellini ad allargare il risultato con un Barcellona sorpreso di trovarsi di fronte una squadra molto più difficile di quella della sfortunata finale di Berlino.
La seconda parte della partita viene combattuta con le buone e con le cattive e le occasioni capitano da entrambe le parti ma sia Higuain che Suarez non sono in serata ed il risultato non cambia; a voler essere pignoli ci sarebbe anche un gol annullato per un fuorigioco inesistente di Mandzukic ma non è il caso di lamentarsi.
Sarà comunque battaglia settimana prossima al Campo Nou ma la difesa della Juventus non è quella del PSG e se la qualificazione non è chiusa è comunque decisamente ben indirizzata: ora la Juventus fa paura anche in Europa e il sogno Cardiff comincia ad essere più vicino.
Sotto il video degli highlights di Juventus Barcellona 3-0 per rivivere tutte le emozioni della partita.


Juventus, Andrea Agnelli, giudice sportivo, Pecoraro,

Per la serie "uomini per tutte le stagioni" ecco la clamorosa retromarcia del procuratore federale Giuseppe Pecoraro durante l'audizione alla commissione antimafia: ne esce l'ammissione che la famosa intercettazione telefonica che legava il presidente della Juventus Andrea Agnelli ai famigerati componenti della cosca calabrese semplicemente "non esiste" e che tutto il castello accusatorio che ha portato al deferimento di Agnelli e della Juventus è basato su una "interpretazione" di altre conversazioni da parte del procuratore di Torino Spataro, che lo ha poi smentito ufficialmente; che arriva poi anche a negare di aver mai associato il presidente Agnelli alla ndrangheta ma allora i provvedimenti chi li ha firmati?
Lo stesso Pecoraro viene poi incalzato dal senatore Esposito sulla sua dichiarazione che vedeva Agnelli consapevole di avere conversazioni con personaggi legati alla cosca, il tutto basato sulla famosa evanescente intercettazione, ma la risposta tarda ad arrivare.
Dopo una campagna stampa che ha danneggiato l'immagine di una società quotata in borsa per un mese e mezzo non c'è riparazione sufficiente ed in un paese normale le dimissioni sarebbero obbligatorie ma si è visto di peggio in politica e quindi dubitiamo che lo stesso Pecoraro si faccia da parte, ammettendo le sue responsabilità, o che Tavecchio intervenga contro di lui ma resta il singolare caso di come la Juventus sia sempre al centro del mirino e tutto finisca in pane ed acqua.
A maggio dovrebbe esserci l'audizione del presidente Agnelli e la sua difesa davanti alla giustizia sportiva ed allora ne vedremo delle belle.
Sotto il video con l'audio dell'audizione del giudice sportivo Giuseppe Pecoraro davanti alla commissione antimafia.


Serie A, Juventus, Chievo, Massimiliano Allegri, conferenze stampa,

Mister Allegri presenta la sfida di campionato contro il Chievo con il solito equilibrio: niente pensieri rivolti al Barcellona ma solo alla sfida di domani ed al solito svicola sulle formazioni riservandosi di valutare dopo la rifinitura.
Abituati a questo i colleghi della stampa lo pungolano su tutti i fronti possibili; dalle formazioni, alla Champions e persino sul suo futuro in caso di vittoria su tutti i fronti ma poco ne esce se non che è probabile l'utilizzo di Marchisio e che Mandzukic non dovrebbe essere della partita mentre per Chiellini è ancora da valutare; niente pensieri ne' giocatori risparmiati in vista della Champions, anche se si lascia scappare che Khedira potrebbe riposare e sul futuro rimanda tutto alla fine della stagione.
I complimenti di rito alla squadra avversaria poco aggiungono ad un'atmosfera rilassata che smorza ogni polemica e si concentra su questo finale di campionato che vede i bianconeri unica squadra ancora in corsa per tre trofei.
Sotto il video della conferenza stampa di Massimiliano Allegri prima della sfida con il Chievo.