Articles by "Champions League"
Visualizzazione post con etichetta Champions League. Mostra tutti i post
Champions League, Napoli, Manchester City, Shakhtar Donetsk, Feyenoord,

Ottimo sorteggio per il Napoli nella fase a gironi di Champions League: evitate tutte le corazzate con il solo ostacolo del Manchester City che però negli ultimi anni non ha certo brillato nella competizione Europea.
Conosciamo comunque meglio le avversarie degli azzurri:

  • Il Manchester City di Guardiola è sicuramente l'avversaria più di nome, rosa del valore di più di 600 milioni con una rosa ricca di nomi importanti rafforzata da un mercato sontuoso: in porta l'esperto Bravo ed il neo arrivo Ederson; in difesa Stones, Otamendi ed il capitano Kompany inoltre arrivi importanti dal mercato con Mendy, Walker e Danilo dal Real; a centrocampo  Fernandinho, Tourè, Gundogan e le stelle Silva e De Bruyne; in attacco Sterling, Sanè, Aguero e Gabriel Jesus rafforzate dal neo arrivo Bernardo Silva dal Monaco. Se Guardiola riuscirà a far rendere questa rosa stellare sicuramente un'avversaria da rispettare per gli uomini di Sarri.
  • Lo Shakhtar Donetsk vicecampione ucraino ha una rosa che supera i 100 milioni , pochi i nomi di spicco se non in attacco dove la ricca colonia brasiliana comprende Marlos e Bernard, Dentinho ed Alan Patrick, oltre a Facundo Ferreyra. Squadra non temibile per gli azzurri che comunque dovranno imporre la loro superiorità con impegno ed attenzione.
  • Il Feyenoord 5° classificato in olanda è una squadra infarcita di giovani promettenti e neo arrivati senza nomi conosciuti a livello internazionale quindi sulla carta non si prevedono sorprese, il Napoli dovrà far valere la superiore qualità e contenere l'atletismo dei giovani olandesi.
Ampie possibilità quindi di passare il girone per gli azzurri di Sarri che già vedono al primo impegno il 13 settembre in trasferta con lo Shakhtar Donetsk, poi il 26 in casa con il Feyenoord ed in trasferta il 17 ottobre con il Manchester City che il primo novembre arriverà poi in Italia per il ritorno seguito il 21 novembre dallo Shakhtar sempre in casa e per concludere il 6 dicembre in Olanda contro il Feyenoord.
In bocca al lupo al Napoli quindi per questa nuova avventura europea che parte con i miglior auspici e tanto entusiasmo dei tifosi.



Sorteggio di Champions sicuramente non fortunatissimo per i giallorossi che trovano in prima fascia il Chelsea dell'ex CT Antonio Conte ed in seconda l'Atletico di Simeone, a completare poi il girone gli azeri del Qarabag.
Facciamo quindi l'esame degli avversari della Roma in questo girone:

  • Il Chelsea è la corazzata del girone con una rosa da più di 600 milioni con stelle del calibro di Courtois in porta, David Luiz in difesa insieme al neo arrivato proprio dalla Roma Rudiger, il capitano Gary Cahill, l'ex Fiorentina Marcos Alonso insieme alla stella Azpilicueta; a centrocampo Kantè e Fabregas insieme al neo arrivo dal Monaco Bakayoko; in attacco la stella Hazard, al momento infortunato ma dovrebbe recuperare, sulla sinistra con Willian a destra ed al centro la scelta tra Batshuayi ed il neo arrivo Morata, ex Juventus; ancora in rosa Diego Costa anche se in rotta con Conte. Una super rosa e qui ci vorrà il massimo impegno per i giallorossi.
  • L'Atletico di Simeone è una squadra rocciosa e molto fisica con cui è sempre difficile giocare: rosa da più di 500 milioni con Godin in difesa insieme all'ex viola Savic, Filipe Luis è infortunato inoltre ritroviamo l'ex Sassuolo Vrsaljko; a centrocampo Koke ed il capitano Gabi ; in attacco Carrasco, Vietto e l'inossidabile Torres oltre alla stella Griezmann, Gameiro è infortunato al momento. Una rosa molto importante e ben plasmata da Simeone che per ora non ha visto rinforzi dal mercato all'insegna della continuità.
  • Il Qarabag è la cenerentola del girone con una rosa di poco superiore ai 12 milioni, nessuna stella in particolare quindi sulla carta niente timori.
Sicuramente la Roma dovrà dare il suo meglio per rubare un posto ai gironi sulle favorite Chelsea e Atletico ma sul campo può capitare di tutto quindi impegno ed ottimismo: appuntamento al 12 settembre in casa contro l'Atletico, poi il 27 in trasferta col Qarabag per poi chiudere l'andata il 18 ottobre a Londra contro il Chelsea che arriverà poi a Roma il 31 ottobre per il ritorno, quindi il 22 novembre a Madrid contro l'Atletico e per finire il 5 dicembre nella capitale con il Qarabag.
In bocca al lupo ai giallorossi che dovranno sicuramente impegnarsi al massimo per superare questo girone di ferro come si augurano tutti i tifosi giallorossi.



Champions League, Juventus, Sporting, Olympiakos, Calendario

Si sono definiti quindi i gironi per la prima fase della Champions League ed alla Juventus campione d'Italia e finalista dello scorso anno è arrivato un sorteggio non facilissimo con il Barcellona come seconda fascia più Olympiakos e Sporting Portugal.
Esaminiamo quindi le squadre che i bianconeri dovranno incontrare per la qualificazione agli scontri diretti:

  • Il Barcellona lo conosciamo bene, ha una rosa importante con un valore di mercato che sfiora i 700 milioni e le cui stelle sono sicuramente Messi e Suarez, quest'ultimo però infortunato e che difficilmente recupererà in tempo per la prima sfida con la Juventus. E' partito Neymar e questa è una grave perdita mentre dal mercato sono arrivati Deulofeu, ex Milan, Paulinho, brasiliano 29enne, per il centrocampo e per la difesa il 23enne Semedo dal Benfica; nessun rinforzo di prima fascia quindi ma buoni giocatori in un'ossatura consolidata. Il colpo grosso sembra essere però in arrivo con Dembelè dal Borussia per ben 130 milioni, una promessa ventenne che gioca preferibilmente ala destra offensiva anche se per sostituire Neymar dovrà spostarsi a sinistra, non tanti gol per lui ma una buona quantità di assist quindi caratteristiche diverse da Neymar, più un giocatore al servizio di Messi e Suarez.
    C'è da ben sperare visto il risultato della Champions precedente e tutto sommato questo Barcellona non sembra rinforzato rispetto allo scorso anno con la grave perdita di Neymar.
  • L'Olympiakos campione di Grecia ha una rosa del valore di circa 80 milioni, senza particolari elementi di spicco, con la crisi greca che certo non permette grossi investimenti nel calcio; forse la stella è il 24enne Fortuonis, centrocampista offensivo del valore di circa 10 milioni, con un gol in Europa League l'anno scorso; certo la Juventus non può temere i greci.
  • Lo Sporting Pourtogal è un'avversario insidioso, pur essendo in quarta fascia: rosa da quasi 200 milioni e tanti buoni giocatori e volti conosciuti in Italia per i vicecampioni portoghesi; in porta Rui Patricio, in difesa l'ex Barcellona Mathieu e Fabio Coentrao più gli italiani Silva, Piccini e Schelotto. A centrocampo William Carvalho, una delle stelle della squadra che però al momento è infortunato, un'altro italiano come Battaglia e la stella Adrien Silva, capitano della squadra. In attacco Gelson Martins, Bas Dost e Doumbia in prestito dalla Roma. Una buona squadra che sicuramente non deve far paura ai bianconeri ma che richiederà attenzione e concentrazione.
La Juventus rimane quindi favorita per il passaggio, soprattutto visto il risultato con il Barcellona dell'edizione passata ma ci vorrà impegno ed attenzione, sperando di trovare un Higuain finalmente decisivo in Europa si potrà fare un lungo cammino in questa Champions League.
Le partite inizieranno il 13  settembre a Barcellona, poi il 28 a Torino con l'Olympiakos, il 19 ottobre ancora a Torino contro lo Sporting per poi riincontrarlo in Portogallo il 1 novembre, il 23 novembre a Torino contro il Barcellona e per chiudere il 6 dicembre in Grecia contro l'Olympiakos.
Buona fortuna ai bianconeri per una Champions sempre più fondamentale per tutti i tifosi!



telecronisti tifosi, Napoli, Nizza, Auriemma, Champions League,

Vittoria senza discussioni del Napoli anche a Nizza e Champions League conquistata a tutti i diritti: i gol di Callejon e Insigne, insieme ad un dominio del campo quasi totale, lasciano poche discussioni sul valore degli uomini di Sarri e ridimensionano la squadra francese.
Partita fatta dagli azzurri che si rendono pericolosi in tante occasioni ed il risultato poteva essere anche più ampio: subito Mertens, Insigne e Callejon impegnano la difesa avversaria e solo per caso il primo tempo si chiude a reti inviolate, il Nizza che dovendo recuperare il 2-0 precendente schiera il neo acquisto Sneijder e Balottelli rientrante da un'infortunio, raramente ha fatto vedere un'azione pericolosa.
Nel secondo tempo arriva subito il gol di Callejon dopo una bella triangolazione tra Insigne e Hamsik con lo spagnolo che riceve palla smarcatissimo sulla destra e non può sbagliare;dopo un'azione magica di Mertens ci sarebbe subito l'occasione per il 2-0 ma il palo salva i transalpini.
Il Napoli però dopo il gol arretra un poco ed il Nizza prova a tuffarsi in avanti anche se Balottelli non è in forma ed è troppo isolato; occasionissima per il pareggio al 83esimo su un passaggio sbagliato di Zielinski ma il tiro di Ganago è ben parato da Reina.
Chiude i discorsi poco dopo Insigne che controlla in area e tira di precisione per il 2-0 finale; al 90esimo traversa per il Nizza con Less-Melou che però non avrebbe comunque cambiato il discorso.
Serata di gioia per i tifosi del Napoli che pregustano una bella competizione europea ed anche per il telecronista tifoso Raffaele Auriemma che, come possiamo udire nel video sotto, celebra la vittoria dei suoi paladini in quel di Francia.


Champions League, Barcellona, Juventus, Highlights,

Grande risultato della Juventus che approda alle semifinali di Champions pareggiando 0-0 al Camp Nou contro il Barcellona: partita sicuramente sofferta con la squadra di Luis Enrique trasformata rispetto all'andata e che ha collezionato occasioni con Messi e Neymar ma ha dimostrato di aver le polveri bagnate grazie anche alla super difesa bianconera.
Juventus che ha creato in contropiede soprattutto nel primo tempo ma Higuain non è stato concreto e Dybala si è risparmiato forse per i postumi dell'infortunio di Pescara; nel secondo tempo, per larghi tratti, è stato un'assedio blaugrana ma il Barcellona non ha trovato il modo di passare il muro bianconero e finisce con la Juventus che conquista un'altro gradino verso Cardiff; risultato che riempie di fiducia la squadra di Allegri che in Champions ha subito solo due gol nelle qualificazioni mentre per il Barcellona è forse il segnale che serve una rifondazione.
Sotto il video degli highlights della partita tra Barcellona e Juventus.

Champions League, Juventus, Dybala,

Dopo il fallaccio assassino di Muntari durante la partita con il Pescara le condizioni di Dybala, in vista della sfida di ritorno con il Barcellona sono diventate la maggiore preoccupazione per gli juventini visto il consistente vantaggio in campionato e la qualificazione in finale di Coppa Italia.
L'eroe della partita di andata ha però rassicurato tutti durante un'intervista al canale argentino TYC confermando che sarà al 100% e quindi della partita se Allegri lo riterrà opportuno, e non vediamo come potrebbe essere altrimenti.
Dopo il recente rinnovo Dybala è diventato un simbolo per la Juventus e non riusciamo ad immaginare come potrebbe mancare nella partita più importante ed il fatto che abbia svolto l'allenamento di ieri con il gruppo è la garanzia migliore.
In attesa di vivere altre magie della Hoya ecco il video con l'ultimo report sull'argentino.

Champions League, Juventus, Barcellona, Highlights,

Una grande Juventus spegne il Barcellona e si impone per 3-0 nel fortino dello stadium! Stavolta è Dybala a rubare la scena a Messi e con due prodezze chiude la gara nel primo tempo con i bellissimi gol al 7' su assist di Cuadrado, ispiratissimo, e poi al 22' su assist di Mandzukic, il solito guerriero.
Nel secondo tempo arriva anche il gol di King Kong Chiellini ad allargare il risultato con un Barcellona sorpreso di trovarsi di fronte una squadra molto più difficile di quella della sfortunata finale di Berlino.
La seconda parte della partita viene combattuta con le buone e con le cattive e le occasioni capitano da entrambe le parti ma sia Higuain che Suarez non sono in serata ed il risultato non cambia; a voler essere pignoli ci sarebbe anche un gol annullato per un fuorigioco inesistente di Mandzukic ma non è il caso di lamentarsi.
Sarà comunque battaglia settimana prossima al Campo Nou ma la difesa della Juventus non è quella del PSG e se la qualificazione non è chiusa è comunque decisamente ben indirizzata: ora la Juventus fa paura anche in Europa e il sogno Cardiff comincia ad essere più vicino.
Sotto il video degli highlights di Juventus Barcellona 3-0 per rivivere tutte le emozioni della partita.


Arda Turan, Barcellona, Champions League, Juventus,

Dopo la tegola Pjaca per la Juventus anche qualche buona notizia arriva dalla pausa per le nazionali: il centrocampista turco del Barcellona Arda Turan ha riportato un infortunio all'adduttore della coscia destra con una prognosi di tre settimane, quindi dovrà' saltare l'andata contro i bianconeri e sarà poi da verificare le sue possibilità per il ritorno.
Per i blaugrana una brutta tegola: già devono rinunciare a Busquets e questo nuovo infortunio è comunque una piccola ombra sulla gara per gli spagnoli, per quanto il centrocampista non sia un titolare, ed ora la sfortuna di Pjaca, che non è comunque un titolare, pesa molto meno.
Tutto conta nell'atmosfera dell'attesissima gara di andata dei quarti di finale della massima competizione Uefa e, seppur augurando al giocatore turco una pronta guarigione speriamo avvenga solo dopo la doppia sfida e che la sua assenza si faccia sentire.
Sotto un video con le migliori giocate di Arda Turan nel Barca a testimoniare l'importanza del suo contributo nella squadra di Luiz Enrique.




La grande attesa per i sorteggi per gli abbinamenti agli ottavi è finita e finalmente si conoscono gli abbinamenti delle italiane al prossimo turno di Champions League: il Napoli affronterà i campioni in carica del Real Madrid mentre la Juventus affronterà il Porto di Andrè Silva.
Sorteggio decisamente difficile per il Napoli che però può affrontare il Real nel momento in cui Bale è infortunato, mentre è andata decisamente meglio alla Juventus che affronta una squadra ostica ma non delle prime candidate alla vittoria finale e che vedrà in campo Alex Sandro come ex Porto.
Sorteggio fortunato o meno sarà comunque il campo a dare il suo verdetto e già ora le squadre possono iniziare a decidere la preparazione ed il mercato per questi scontri difficili che possono dare una svolta sportiva ed economica alla stagione.
Ricordiamo che le partite di andata per gli ottavi si svolgeranno il 14 e 15 febbraio del prossimo anno; il Real ed il Porto giocheranno la prima partita in casa e poi il 21-22 febbraio affronteranno le italiane nel nostro paese.
In bocca al lupo alle nostre rappresentanti in Champions ed appuntamento a febbraio!
Juventus Dinamo Zagabria compilation telecronisti tifosi Champions league video

Passaggio del turno assicurato e tensione al minimo ieri allo Stadium: la Juventus regola la modesta Dinamo Zagabria come si deve fare con uno sparring partner con due gol, nessuna sofferenza o infortuni ed energie risparmiate per il Derby di Torino.
I gol arrivano solo nel secondo tempo con Higuain e Rugani ma tanto basta, formazione con diverse seconde linee che evidentemente non hanno contribuito all'intesa di gruppo e quindi al solito ci si prende il risultato aspettando il gioco per avversari più probanti.
Gioia condivisa anche dai telecronisti tifosi che hanno commentato per la televisione la partita, dopo un primo tempo complicato anche loro hanno potuto liberare l'urlo per celebrare i gol della Juventus che assicurano il primo posto nel sorteggio: sotto possiamo vedere il video con il commento ai gol di Caressa, Zualiani, Paolino e Repice.



Juventus Dinamo Zagabria Highlights Champions League video

La Juventus batte la Dinamo Zagabria per 2-0 e si assicura il primo posto nel girone che speriamo porti ad un sorteggio di Champions League favorevole.
Il primo tempo si chiude sullo 0-0: Juventus con un possesso palla alto ma spesso nella propria metà campo, quando ha la palla la Dinamo si chiude bene e la manovra rallenta.
Eppure la Juventus ha qualche buona occasione con Higuain, Mandzukic e soprattutto un colpo di testa ed una punizione di Pjanic ma la palla non entra per poco.
Difficile saltare il centrocampo della Dinamo con palla alta che spesso viene intercettata con pericolosi contropiedi dei croati che non si concretizzano per la poca tecnica della squadra avversaria; si muove bene Coric, spesso il migliore degli avversari, di cui si parla in ottica di mercato.
Le azioni migliori arrivano quando Cuadrado salta l'uomo arrivando al cross sulla destra; dall'altra parte invece Asamoah è spesso poco preciso.
La partita ricomincia con la Juventus che prova a spingere ancora di più ma la Dinamo è riuscita nell'imporre una gara sporca in cui tutto può succedere, ne cava fuori poco solo per i limiti tecnici evidenti dei croati.
Finalmente al 52esimo Leminà si impunta ad affrontare 3 giocatori in area, la palla arriva ad Higuain dopo un rimpallo e finalmente l'argentino può festeggiare il gol.
Raddoppio con Rugani al 73esimo su colpo di testa, non nuovo il giovane difensore al gol; la partita ora viene agevolmente gestita e dato lo 0-0 tra Lione e Siviglia il primo posto è assicurato.
C'è spazio anche per rivedere Dybala in campo che si rende pericoloso in diverse occasioni, ma la partita si chiude sul 2-0: buon risultato ma gioco da rivedere.
Sotto il video degli highlights della partita.

Champions League Juventus Dinamo probabili formazioni video

La Juventus ormai qualificata matematicamente ospita la Dinamo Zagabria ultima del girone di Champions League per il primo posto: partita senza particolari tensioni contro un'avversario che non ha ancora segnato in coppa e che la difficile trasferta del Siviglia a Lione potrebbe rendere non necessaria.
La Juventus, come ha rivelato Allegri in conferenza stampa, ha fuori solo Pjaca, che si rivedrà l'anno prossimo cosi' come Bonucci e Dani Alves, mentre Barzagli ha ricominciato a correre e potrebbe tornare a disposizione per la Roma. Dybala sta bene ma si vedrà solo nel secondo tempo, la coppia in attacco sarà ancora Higuain e Mandzukic.
A Riposo Chiellini, Khedira ed Alex Sandro mentre sono sicuri del posto Marchisio e Leminà; dubbio se lo schema sarà a tre, con Sturaro terzino, o a quattro: Allegri si riserva la decisione ad oggi.
La Dinamo avrà indisponibili Leskovic e Karimi, mentre Ademi e Jonas sono squalificati; interesse nel vedere in campo il gioiellino Ante Coric che dopo Pjaca potrebbe essere il nuovo interessato allo sbarco in bianconero dalla squadra di Zagabria.
Allegri dovrebbe schierare il suo 4-4-2 concedendo un turno di riposo a Buffon e schierando Neto; Sturaro, Rugani, Benatia ed Evrà; Cuadrado, Marchisio, Leminà ed Asamoah; Mandzukic ed Higuain; possibile anche un 3-5-2 senza Sturaro ed inserendo Pjanic a centrocampo.
La Dinamo Zagabria dovrebbe schierare un 4-5-1 con Livakovic; Pivaric, Benkovic, Sigali e Matel; Knezevic, Pavicic, Machado Soudani e Coric; Junior.
Appuntamento stasera allo Stadium ore 20.45 per la partita, per ora rivediamo i gol dell'andata nel video sotto.

Benfica Napoli 1-2 video gol cronaca Auriemma champions league video

Grande gioia per il bel risultato del Napoli a Lisbona contro il Benfica anche per il telecronista tifoso Raffaele Auriemma: dopo un primo tempo di tensione è liberatoria la gioia grazie ai gol di Callejon e Mertens.
Certo le notizie che davano la Dinamo vincente sul Besiktas chiudevano ogni dubbio sulla qualificazione ma è comunque una bella iniezione di fiducia essere riusciti a vincere su un campo difficile come quello di Lisbona.
Ora c'è solo da aspettare il sorteggio per vedere contro chi si giocherà gli ottavi di Champions League il Napoli sperando che la fortuna dia una mano: alcune squadre seconde classificate sono davvero prestigiose e dopo il cambio delle regole non è più così favorevole arrivare primi.
Comunque per ora tempo ai festeggiamenti con i gol nel video sotto commentati dal noto telecronista tifoso Raffaele Auriemma.

Champions League Benfica Napoli 1-2 highlights video

Il Napoli vince l'importante sfida con il Benfica a Lisbona per due reti ad una e si qualifica agli ottavi di Champions League come prima del girone: decisivi ancora una volta Callejon e Mertens nel secondo tempo.
Gara difficile solo nella prima parte del primo tempo dove il Benfica riesce a creare qualche pericolo ma dopo i primi 25 minuti è il Napoli a prendere saldamente le redini della partita ed a creare le occasioni migliori con Gabbiadini e Callejon.
La gara si sblocca però solo dopo l'ingresso di Mertens per Gabbiadini al 57esimo, e per quanto la punta bergamasca si sia dato da fare il ritmo imposto da Mertens è un'altra cosa: suo il passaggio in verticale al 60esimo per Callejon che poi supera Ederson con un bel pallonetto.
Al 79esimo poi è Mertens show con un bel doppio dribbling in area e palla che si insacca in rete: Napoli ormai sicuro della vittoria e del primato del girone.
Tanto sicuro che si distrae e Albiol si fa rubare palla da Jimenez che batte Reina per l' 1-2 finale: il rotondo 6-0 della Dinamo sul Besiktas comunque qualifica anche i portoghesi e rilassa ulteriormente il Napoli.
Sotto il video degli highlights della partita.

Champions League Benfica Napoli indiscrezioni sulla formazione

Il giornalista della RAI Ciro Venerato in un'intervento a Radio CRC ha svelato alcune indiscrezioni sulla formazione del Napoli stasera in Champions League contro il Benfica: in particolare avrebbe rivelato che Sarri ha confermato ad Insigne la sua presenza dal primo minuto; "sensazioni" su Gabbiadini che dovrebbe esserci, ed a conferma cita la presenza dell'agente del giocatore a Lisbona.
Inoltre rivela che Allan dovrebbe essere favorito su Zielinski nel centrocampo.
Vedremo tra poche ore se le probabili formazioni date dalla stampa troveranno conferma in quella ufficiale per questa fondamentale partita per la stagione del Napoli: una partita da non fallire per motivi sportivi ed economici, con i ricchi premi della Champions che sarebbero fondamentali per gli acquisti nel calciomercato di gennaio.
Il passaggio del turno infatti garantirebbe oltre ai premi anche una sostanziale quota del market share ed è di oggi la notizia che potrebbero essere usati per l'attaccante che tanto è mancato al Napoli, oggi è circolato il nome di Kalinic della Fiorentina...

Champions League Benfica Napoli probabili formazioni video

Il Napoli vola in Portogallo alla ricerca della vittoria che gli garantirebbe la qualificazione come prima del girone di Champions League: il Napoli può contare su due risultati in quanto anche con la vittoria dei Turchi del Besiktas contro la Dinamo già eliminata si qualificherebbero per via degli scontri diretti; ma nel difficile campo di Lisbona ci vorrà la miglior prestazione degli azzurri di Sarri.
Il Benfica di Rui Vitoria arriva con gli indisponibili Horta, Grimaldo ed Eliseu per il resto tutti arruolati.
Il Napoli di Sarri ha tutti disponibili tranne Milik, l'unico dubbio è tra Mertens e Gabbiadini come punta centrale, dopo la buona prestazione con l'Inter l'italiano ha acquisito credito anche se il titolare resta il belga.
Il Benfica si schiera con un 4-4-2 con Ederson Moraes; Semedo, Luisao, Lindelof ed Almeida; Salvio, Pizzi, Fejsa e Cervi; Guedes e Mitroglou.
Il Napoli con un 4-3-3 formato da Reina; Hisaj, Albiol, Koulibaly e Ghoulam; Allan, Diawara ed Hamsik; Callejon, Gabbiadini ed Insigne.
Appuntamento domani sera per la fondamentale gara per ora rivediamo il video della bella vittoria dell'andata.

Juventus incassi Champions record e se il Napoli esce

La Juventus con la qualificazione matematica agli ottavi di Champions League avrebbe già incassato ben 51,7 milioni di euro, circa 2 terzi dei 76 milioni incassati l'anno scorso con l'eliminazione agli ottavi da parte del Bayern.
La quota deriva dalla divisione della prima parte del market pool, 50 milioni che dopo l'uscita della Roma dalla competizione vanno al 55% alla Juventus e 45% al Napoli, 12,7 milioni per la partecipazione alla fase a gironi, 4,5 milioni per le tre vittorie, 1 milione per i due pareggi e 6 milioni dagli ottavi.
La cifra andrà ad incrementarsi con eventuali nuove vittorie e passaggi dei turni ma soprattutto con la divisione della seconda parte del market pool: altri 50 milioni da dividere tra Juventus e Napoli in parti corrispondenti alle partite giocate, ovvero chi gioca di più incassa di più quindi per quanto la sportività dica il contrario alla Juventus conviene economicamente che il Napoli non si qualifichi per gli ottavi in quanto incasserebbe una parte maggiore di questi ultimi 50 milioni.
La formula evidentemente porta le squadre della stessa nazione a sperare che le "colleghe" escano al più presto giocando il minor numero di partite.
Quindi in corso Galileo Ferraris si spera che il Napoli passi il turno per sportività e ranking europeo.....o forse no?

Napoli Dinamo Kiev 0-0 Auriemma champions league telecronisti tifosi highlights

Il Napoli pareggia 0-0 con la Dinamo Kiev ed è palpabile la delusione del telecronista tifoso Raffaele Auriemma e di tutti i tifosi del Napoli che fischiano la squadra all'uscita dal campo.
Le occasioni non sono mancate ma un po' per sfortuna, incredibile come Insigne stramazza a terra solo davanti al portiere al 22esimo, ed un po' per bravura di Rudko il punteggio non si smuove dallo zero a zero.
Poco ha fatto la Dinamo e l'unica vero pericolo per Reina arriva all'83esimo quando smanaccia in malomodo un pallone in uscita che gli scivola dalle mani e fortunatamente nessuno della Dinamo ne approfitta.
Il Napoli può sicuramente recriminare per il tanto lavoro fatto ed i tiri in porta di Insigne, Hamsik e Gabbiadini che hanno mancato il gol per poco ma alla fine è un pareggio abbastanza deludente ma che non compromette nulla per la qualificazione: basterà un pareggio con il Besiktas nell'ultima partita in Turchia, campo sicuramente non facile ma che il Napoli deve assolutamente non temere.
Sotto il video degli highlights commentati dal telecronista tifoso Raffaele Auriemma.


Juventus Sampaoli non ci stà champions league siviglia video

Nell'intervista post partita tra Siviglia e Juventus il colorito allenatore degli spagnoli ha lasciato andare tutta la sua delusione per un risultato a suo dire ingiusto: la Juventus, dice, non ha meritato per quel poco che ha fatto e le decisioni arbitrali hanno sicuramente condizionato la partita.
Ovviamente da parte Siviglia si esalta la prestazione della squadra e si criticano le decisioni troppo severe dell'arbitro Clattenburg, che però dalle moviole dei giornali italiani sembrano uscire giustificate, inoltre si sottolinea come la Juventus abbia subito per lunghi tratti della partita e se è anche vero che Buffon è stato a lungo inoperoso è sicuramente da rivedere l'atteggiamento di alcuni giocatori ed il gioco non è stato sicuramente brillante.
Per la Juventus rimane il risultato e la possibilità di concentrarsi ora sul campionato: prima con 7 punti sulla Roma in Italia e prima del girone con la qualificazione in tasca, nonostante le critiche sul gioco, i bianconeri non potevano chiedere di più; ma i palati fini dei tifosi bianconeri si aspettano di vedere anche il bel gioco dopo la ricca campagna acquisti estiva e per molti il pensiero va ancora a quell'ex primo col suo Chelsea in Premier League che però ha sempre deluso in chiave europea, mentre con Allegri bel gioco o no, la qualificazione agli ottavi di Champions League è sempre assicurata fin da quando stava a milanello.
Sotto nel video un passaggio dell'intervista a Sampaoli.

Napoli Dinamo Kiev probabili formazioni Champions League video conferenza

Il Napoli accoglie la Dinamo di Kiev per il primato del giorne di Champions League e la certezza della qualificazione agli ottavi: questa sera ci vorrà la miglior concentrazione per un gara fondamentale.
Come ha detto Sarri in conferenza non sarà una gara facile e la Dinamo è una squadra forte che non va sottovalutata: per gli azzurri i problemi sono dati da Albiol e Gabbiadini con qualche problema fisico e che dovrebbero essere in panchina.
La Dinamo dovrebbe rinunciare a Fedorchuk che non ha recuperato dall'infortunio e riproporre la stessa formazione di Lisbona, dove ha perso solo sbagliando un rigore.
Il Napoli si schiera con un 4-3-3 composto da Reina; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly e Ghoulam; Allan, Jorginho ed Hamsik; Callejon, Mertens ed Insigne.
La Dinamo schiera il suo 4-1-4-1 con Rudko; Morozyuk, Vida, Khaceridi e Makarenko; Rybalka; Jarmolenko, Sydorchuk, Buyalskiy e Gonzalez; Moraes.
Sotto il video della conferenza stampa di Sarri e Mertens di ieri, per le emozioni appuntamento al San Paolo stasera alle 20.45.