Articles by "Genoa"
Visualizzazione post con etichetta Genoa. Mostra tutti i post

Genoa è sicuramente un campo ostico per la Juventus ed anche questa volta le difficoltà non sono mancate: sotto 2-0 dopo appena 7 minuti ma quest'anno la Juventus dimostra il carattere e ribalta la situazione con un super Dybala per il 2-4 finale.
Allegri manda in campo la formazione titolare dell'anno scorso anche se si vede che Pjanic è piuttosto indolente, Khedira fuori condizione passeggia in campo e Cuadrado è il solito pasticcione con tanta corsa ma tanti errori; in difesa poi la fiera degli orrori prima con Laxalt, il migliore dei rossoblu ed elemento da tenere sottocchio, che al primo sorpassa facilmente Alex Sandro ancora in pantofole e lascia partire un tiro che viene prima deviato da Chiellini e poi deviato alle spalle di Buffon da un Pjanic in corsa, è l'1-0 già dopo pochi istanti ed i fantasmi dell'incontro dell'anno passato si riaffacciano.
Dopo pochi minuti ecco il 2-0 per il Genoa con un contrasto di Rugani alle spalle di Galabinov che ricorda molto quello di Alex Sandro nella partita scorsa e rigore assegnato grazie alla Var che lo stesso giocatore del Genoa trasforma: vero che Galabinov era in leggero fuorigioco al momento del passaggio e vero che con la Var si poteva vedere anche questo ma due piedi pestati in area in due partite sono da evitare, Rugani uno dei peggiori ieri e ci si agura che cresca ora che è titolare per dimostrare di essere da Juventus.
Il Genoa è una buona squadra ben messa in campo da Juric con manovra corale ed un Laxalt devastante ma questa volta i bianconeri reagiscono grazie al loro nuovo numero 10 che sfiora il gol in più occasioni e poi lo trova prima ribattendo in area di precisione al 14esimo e poi su rigore per una parata di mano in area concessa dalla Var a fine primo tempo: 2-2 prima frazione e la partita ricomincia, Dybala uomo partita.
Nella ripresa, anche se con qualche rischio con Galabinov pericoloso di testa, la Juventus cerca la vittoria e trova il vantaggio con Cuadrado che finalmente, assist di Mandzukic sempre più prezioso in manovra ed in difesa che in attacco, fa vedere una buona azione personale e con un dribbling supera Laxalt in area e insacca il 2-3; era dagli ottavi con il Bayern che non faceva un gol così, tanto talento che deve trovare un miglior indirizzo.
Poi chiude la partita Dybala al 48esimo con una bella azione personale sulla sinistra ed un tiro di precisione sul palo corto: sua la partita ed il pallone per il 2-4 finale.
Risultato positivo per la Juventus soprattutto per come si era messa la partita ma tante cose da rivedere: gioco ancora approssimativo, Higuain fuori dal gioco e Khedira a passeggiare, dopo il gol del vantaggio Allegri che pensa più a difendere inserendo Barzagli terzino invece di un Costa o un Bernardeschi, implicitamente bocciando ancora De Sciglio quindi, e squadra che ha rischiato troppo con un Rugani che deve decisamente far vedere di meglio; meglio il centrocampo all'inserimento di Matuidi ( ma quanto corre?) e Betancour che promette bene, anche se quello era il momento in cui i rossoblù calavano fisicamente dopo lo sforzo iniziale.
Si spera che sia una lezione per il futuro e che la sosta permetta di trovare una miglior condizione a chi non è impegnato in nazionale come Higuain.
Sotto gli highlights dell'incredibile ed emozionante partita Genoa Juventus 2-4, anche se con la Var dovremo abituarci a qualche rigore in più.


Napoli Genoa 2-0 commento Raffaele Auriemma telecronisti tifosi video

Giornata di gioia per i tifosi napoletani grazie alla brillante prestazione del Napoli che con autorità batte il Genoa per 2-0 e giornata di gioia anche per il telecronista tifoso Raffaele Auriemma che può ancora una volta liberare il suo "si gonfia la rete" ai due gol degli azzurri di Sarri.
Partita mai in discussione con un Napoli che ha collezionato occasioni ma che è riuscito a sbloccare il risultato solo al 50esimo minuto, ma visto il gioco in campo il gol prima o poi doveva arrivare; soddisfazione anche per il primo gol di Giaccherini in azzurro e quindi una giornata positiva in attesa degli incontri delle rivali per le prime posizioni della classifica di Serie A.
Sotto il video con il commento ai gol del telecronista tifoso Auriemma che emoziona come sempre per la sua colorita lettura dei due brillanti gol degli azzurri.


Napoli Genoa 2-0 ampia sintesi Serie A video

Nell'anticipo di questo turno di Serie A il Napoli batte il Genoa per 2-0 grazie alle reti di Zielinski e Giaccherini: una prova di autorità con un risultato che poteva essere anche più ampio ed un Genoa che non è mai sembrato in grado di reagire alla forza d'urto degli azzurri.
Tante le occasioni collezionate dagli uomini di Sarri con un Lamanna che ha tenuto a galla il grifone fino al  50esimo quando Zilelinski conclude da fuori dopo una bella azione manovrata, al 68esimo solito grande lavoro di Mertens il quale serve una palla d'oro a Giaccherini, alla sua prima da titolare, che non fallisce l'occasione e chiude la partita.
Il Napoli gioca bene e si diverte ed è in un ottimo momento di forma che fa ben sperare per le prossime partite e per il proseguire della Champions league, ormai alle porte; si attende solo il ritorno in forma di Milik per la sfida che vale la stagione contro il Real.
Sotto i il video con l'ampia sintesi della partita tra Napoli e Genoa.


Napoli si pensa allo scambio Gabbiadini Laxalt Serie A video

Il calciomercato, come è noto, non si ferma mai ed il nome di Gabbiadini è stato a lungo protagonista di tante speculazioni in quest'ultimo calciomercato per poi rimanere nel Napoli; su di lui però, alla ricerca di più spazio in campo, le voci di una partenza non sono tramontate e l'ultima parla di un possibile scambio con il Genoa per il centrocampista Diego Laxalt.
Il Napoli sarebbe interessato ad un giovane per il centrocampo e Laxalt risponde alle caratteristiche: 24enne della nazionale Uruguaiana con buoni margini di crescita ed un buon rendimento in questa stagione con possibilità quindi di esplodere in una grande come il Napoli, al contrario di Gabbiadini che non ha mai completamente ingranato.
La valutazione che ne fa il Genoa è attorno ai 10 milioni, contro i circa 4 di Gabbiadini, quindi per i grifoni una buona plusvalenza e per il Napoli un'esborso non proibitivo: vedremo come si evolverà la situazione il prossimo giugno per ora ecco un video con il meglio del giovane uruguaiano Laxalt.

Serie  A Napoli Genoa probabili formazioni video

La 34esima giornata di Serie A si apre con la serale Napoli contro Genoa: gli uomini di Sarri devono assolutamente fare risultato per proseguire la loro corsa mentre il Genoa ha bisogno di punti per allontanarsi dalla zona retrocessione.
La buona notizia per gli azzurri è il recupero di Milik, finalmente a disposizione anche se dovrebbe partire dalla panchina; unico indisponibile Callejon squalificato che potrebbe essere sostituito da Giaccherini ma anche da uno tra Pavoletti ed appunto Milik. dubbi a centrocampo tra Zielisnki ed Allan ma anche tra Diawara e Jorginho.
Per i grifoni Izzo è squalificato mentre Traabat ha problemi muscolari anche se rimane tra i convocati; inoltre sono indisponibili Perin, Ntcham e Biraschi.
Il Napoli dovrebbe schierare il suo 4-3-3 con Reina; Maggio, Koulibaly, Albiol e Ghoulam; Zielinski, Diawara ed Hamsik; Giaccherini, Mertens ed Insigne.
Il Genoa risponde con un 3-4-2-1 formato da Lamanna; Munoz, Burdisso ed Orban; Lazovic, Cataldi, Rigoni e Laxalt; Hiljemark e Palladino; Simeone.
Appuntamento a stasera alle 20.45 al San Paolo per la partita, per ora rivediamo la sfida della stagione scorsa nel video seguente.

Coppa Italia Lazio Genoa 4-2 ampia sintesi video

E' la Lazio a conquistare i quarti di Coppa Italia nella sfida contro il Genoa vinta per 4-2: partita bella ed emozionante con tanti gol di pregevole fattura.
Partenza a razzo degli uomini di Inzaghi che al 20' vanno in vantaggio con Djordjevic, che ritrova il gol dopo molto tempo, anticipando Lamanna sull'uscita, al 27' rigore per i biancocelesti ancora su Djordjevic ma Felipe Andersson batte debolmente e si fa parare il tiro; non passa molto per il 2-0 che arriva comunque al 31' con un bel tiro da lontano di Hoedt.
Sembra partita chiusa ma in cinque minuti il Genoa ritrova l'equilibrio: prima il bel tiro a giro di Pinilla al 40' e poi Pandev rapace su una ribattuta al 46'; tutto da rifare.
Secondo tempo con ancora molte emozioni ma è la Lazio ad incidere: al 70' Milinkovic stoppa di petto e lascia partire il forte tiro che batte Lamanna ed al 75' il poker con Lukaku che fa una bella progressione sulla fascia e serve Immobile che non sbaglia e si conferma il goleador degli uomini di Inzaghi.
La Lazio incontrerà quindi l'Inter nella prossima sfida dei quarti di Coppa Italia; per ora rivediamo nel video sotto l'ampia sintesi della gara.


Genoa Roma cronaca Carlo Zampa Serie A telecronisti tifosi video

La Roma vince una gara difficile, come era da attendersi dopo la ripresa, solo grazie ad un'autogol di Izzo al 36esimo.
Sicuramente la partita l'ha fatta la Roma ma è stata più difficile del previsto, e ad alla fine solo la deviazione di Izzo su tiro di Peres ha consentito ai giallorossi di vincere e mantenere la classifica.
Grande soddisfazione anche per il telecronista tifoso Carlo Zampa che festeggia la vittoria dei suoi beniamini e può lasciare andare il suo urlo per festeggiare i tre punti.
Ovviamente la partita era la prima dopo la pausa ed anche altre grandi del nostro campionato hanno fatto fatica alla ripresa quindi prendiamo questi tre punti e per la concretezza ci sarà da ripassare.
Sotto la cronaca del telecronista tifoso al gol di Izzo.

Serie A Genoa Roma probabili formazioni video

Ricomincia la Serie A anche per Genoa e Roma che si affrontano alle 15.00 per una partita che può dire molto soprattutto per i giallorossi che devono continuare a vincere per respingere gli assalti delle pretendenti al secondo posto, mentre il Genoa spera in un risultato prestigioso.
Juric ritrova Perin e Rigoni dopo la squalifica, ha però perso Rincon passato alla Juventus e Pavoletti ceduto al Napoli; prime convocazioni per i nuovi Pinilla, Morosini e Beghetto.
Spalletti  ha ritrovato in gruppo Manolas e De Rossi,anche se il greco non è ancora al meglio; Salah è partito per la coppa d'Africa mentre Vermaelen è fermo per un fastidio muscolare.
Il Genoa dovebbe schierare un 3-4-2-1 con Perin; Izzo, Burdisso, Munoz; Lazovic, Rigoni, Cofie e Laxalt; Ninkovic e Ocampos; Simeone.
La Roma risponderà con un 3-4-1-2 formato da Szczensy; Rudiger, Fazio e Juan Jesus; Bruno Peres, De Rossi, Strootman ed Emerson; Nainggolan; Dzeko e Perotti.
Appuntamento quindi a tra poche ore al Ferraris per la partita, per ora rivediamo nel video seguente l'incontro della stagione scorsa.


Probabili formazioni: Genoa Fiorentina recupero Serie A video

Stasera si gioca il recupero della partita di Serie A tra Genoa e Fiorentina interrotta per nubifragio l'11 settembre scorso al 27esimo minuto di gioco con il risultato ancora fermo sullo 0-0: per il Genoa l'occasione di tornare nella parte sinistra della classifica mentre per la Fiorentina significherebbe scavalcare l'Atalanta e portarsi a ridosso della zona UEFA.
Il Genoa dovrà forse rinuciare a Rincon, si proverà fino all'ultimo minuto ma è improbabile; sulla destra torna Edenilson e dovrebbe esserci anche Veloso che parte già ammonito nella prima parte di gara.
La Fiorentina deve rinunciare a Borja Valero e Babacar mentre dovrebbe riparmiare il già ammonito Tomovic a rischio squalifica.
Juric dovrebbe quindi schierare un 3-4-3 con Perin; Izzo, Burdisso e Munoz; Edenilson, Rigoni, Veloso e Laxalt; Lazovic, Simeone ed Ocampos.
Sousa dovrebbe rispondere con un 4-2-3-1 formato da Tatarusanu; Salcedo, Gonzalo Rodriguez, Astori e Milic; Sanchez e Badelj; Tello, Ilicic e Bernardeschi; Kalinic.
Appuntamento stasera alle 20.00 al Ferraris per la partita, nel video seguente possiamo rivedere l'acquazzone che ha portato alla sospensione della gara a settembre.

Serie A Inter Genoa 2-0 cronaca Filippo Tramontana video telecronisti tifosi

L'Inter prosegue la sua rincorsa in Serie A imponendosi sul bel Genoa di Juric grazie alla doppietta di Brozovic che sembra la sua rivincita dopo essere stato uomo mercato ed addirittura fuori rosa per un periodo.
Come è d'uso in casa Inter però la vittoria non è arrivata senza sofferenza ed anche Filippo Tramontana nella popolare trasmissione Direttastadio ha avuto le sue belle critiche per il gioco della squadra: singolare che proprio Brozovic si fosse preso la sua bella ramanzina proprio prima del gol per aver sbagliato passaggi elementari.
Buono quindi il risultato per i nerazzurri e serata positiva anche per Tramontana che spera la squadra abbia ricominciato la risalita in classifica, per il resto ci sarà da migliorare cammin facendo magari con qualche rinforzo a gennaio.
Sotto il  video con la sintesi del commento di Filippo Tramontana a Direttastadio.

Serie A Inter Genoa probabili formazioni video

L'Inter affamata di punti per tornare nella zona che conta della classifica dopo un'inzio disastroso incontra il Genoa che ha ben fermato la corsa della Juventus imponendosi all'attenzione di tutta la Serie A come una squadra da rispettare: la partita non manca sicuramente di motivazioni per essere uno degli scontri più interessanti di questa giornata di Serie A.
Pioli si ritrova con Ranocchia, Banega e Candreva acciaccati e solo quest'ultimo dovrebbe recuperare per la partita quindi si scaldano i sostituti Murillo e Joao Mario. Probabile che Biabiany sostituisca Kondogbia e l'impiego di Nagatomo sulla sinistra. Inoltre è recuperato Ansaldi mentre è squalificato Santon.
Juric dovrebbe sostituire lo squalificato Orban con Munoz in difesa; ballotaggi tra Lazovic ed Edenilson a destra e tra Ocampos e Ninkovic in attacco.
L'Inter dovrebbe schierare un 3-4-3 con Handanovic; D'Ambrosio, Miranda e Murillo; Biabiany, Brozovic, Joao Mario e Nagatomo; Candreva, Icardi e Perisic.
Il Genoa risponde con un 3-4-2-1 fomato da Perin; Izzo, Burdisso e Munoz; Lazovic, Rincon, Miguel Veloso e Laxalt; Rigoni; Ninkovic e Simeone.
Appuntamento domani alle 20.45 al Meazza per l'attesa partita per ora rivediamo il video dell'incontro della stagione scorsa.



Il Genoa sconfigge la Juventus capolista con un netto 3-1, Juventus spenta e con poche idee in cui pesano i tanti assenti.
I bianconeri arrivano al Ferraris pensando di poter gestire il gioco ma la squadra di Juric corre e pressa alta e dopo solo 13 minuti è già in vantaggio di due gol: al 3' minuto Bonucci si inventa un preziosismo di tacco che consegna la palla al Genoa, Buffon compie tre miracoli ma al quarto tiro deve capitolare; al 13' poi assist di Lazovic ed ancora Simeone insacca di testa.
Ora il Genoa lascia l'iniziativa alla Juventus ma la manovra è lenta ed imprecisa, continuano i rossoblu a pressare alti alla prima occasione ed al 29esimo arriva anche il 3-0 su una confusa azione in area in cui Alex Sandro devia nella propria porta l'ennesimo tiro di Simeone.
Poca la reazione della Juventus anche se al 41esimo non viene concesso un'evidente rigore su Mandzukic; il primo tempo si conclude sul 3-0: la Juventus non sembra esserci, ha decisamente una marcia in meno del Genoa e le varie assenze sono solo una parziale scusa.
Nel secondo tempo il Genoa gestisce e la Juventus prova la reazione ma le occasioni vengono sprecate da entrambe le parti, Allegri prova ad inserire Higuain ma poco cambia.
I bianconeri rimangono anche in 10 dopo che Dani Alves si infortuna a sostituzioni esaurite ed arriva proprio in quel momento il gol di Pjanic, per fallo su  Higuain, calciato al solito magistralmente.
Due belle occasioni per Mandzukic e Sturaro vengono spedite ai popolari, non è proprio giornata.
La partita finisce con una severa lezione per la Juventus e con la gioia del Genoa, per Allegri ci sarà tanto da lavorare; vediamo sotto il video degli highlights.




Juventus Higuain salta il Genoa serie a

L'ultima novità arrivata dal Ferraris di Genova è che Gonzalo Higuain non ha convinto Allegri e non sarà rischiato per la sfida di oggi; buona notizia per gli uomini di Djuric che sono senza Pavoletti ma pessima per la Juventus che faceva conto di avere recuperato Higuain a partire da questa gara.
Per lui ci sarà solo la panchina ed evidentemente non ha ancora recuperato al 100%, Allegri quindi dovrebbe schierare un 3-5-2 con Mandzukic e Cuadrado a formare l'attacco; vedremo se l'attaccante argentino recupererà per la prossima partita.
Intanto c'e' da respingere il Milan che ieri si è portato a soli 4 punti quindi massimo impegno in campo per i rimanenti in formazione e si attende anche il risultato di Roma per definire la classifica di testa della Serie A.
Auguri di pronta guarigione al forte puntero argentino ed auguriamoci che sia comunque una bella sfida anche senza alcune stelle in campo.
Juventus conferenza stampa Allegri pre Genoa video serie a

Allegri presenta la gara con il Genoa come uno scontro fondamentale per lo scudetto: si aspetta una gara difficile e ricorda la sconfitta nel suo primo anno di Juventus, servirà concentrazione.
Buone notizie sul fronte infortunati con Higuain e Benatia recuperati, settimana prossima tornerà anche Dybala mentre Chiellini resterà a riposo, spazio quindi a Rugani o Benatia.
I punti di vantaggio sono solo 7 e non lo tranquillizzano: nelle prossime 4 gare, afferma, ci si gioca la possibilità di vincere il campionato e bisognerà fornire prestazioni adeguate, guai quindi a pensare a Champions o Supercoppa, domani esiste solo il Genoa.
Ha rivisto con piacere Pirlo a Vinovo e c'è stato un pensiero anche su Pereira che ha affermato di voler tornare in Italia, buone parole per tutti ma sono ormai il passato della squadra.
Vediamo sotto il video della conferenza stampa di Allegri.

Serie A Genoa Juventus probabili formazioni video

Il Genoa di Djuric, che ha l'imperativo di sorpassare la Sampdoria per il primato cittadino, accoglie la Juventus prima in classifica che non vuole cedere il vantaggio conquistato in classifica.
Il Genoa arriva con alcune pesanti su tutte il cercatissimo Pavoletti, al centro di mille voci di calciomercato, ha subito una distorsione al ginocchio sinistro nell'ultima gara e non ci sarà; inoltre Orban e Veloso sono squalificati.
La Juventus ritrova in gruppo Dybala, Higuain e Benatia anche se non è detto vengano convocati per non esporli a rischi di ricadute. Allegri tornerà ad avere Lichtsteiner e Pjanic, mentre ancora indisponibili sono Pjaca e Barzagli.
Djuric dovrebbe schierare quindi il suo 3-4-3 con Perin; Izzo, Burdisso e Munoz; Edenilson, Rincon, Rigoni e Laxalt; Ninkovic, Simeone e Ocampos.
Allegri dovrebbe riproporre il suo 3-5-2 con Buffon; Rugani, Bonucci e Chiellini; Dani Alves, Khedira, Marchisio, Pjanic ed Alex Sandro; Mandzukic e Cuadrado.
Appuntamento a domani alle 15.00 al Ferraris, per ora rivediamo il video della partita della scorsa stagione.

Calciomercato Milan Pavoletti se parte Bacca video

Il Milan starebbe pensando alla partenza di Bacca e per sostituirlo l'ultima idea è quella di Leonardo Pavoletti del Genoa!
Il colombiano del Milan ultimamente non sembra più incidere e si diffondono anche voci di un'interesse del PSG che lo vedrebbe bene come vice Cavani e potrebbe fare ai rossoneri un'offerta di 30 milioni, a questo punto Mirabelli non chiude la porta ad una partenza ma si guarda in giro per trovare alternative.
Pavoletti è stato inseguito da tante squadre dopo l'ottima annata scorsa con 14 gol nel Genoa ed è stato spesso accostato al Napoli come vice Milik dopo l'infortunio di quest'ultimo; ora anche il Milan ha posato gli occhi su di lui e nel caso di offerta concreta per Bacca potrebbe fare il tentativo con Preziosi per strapparlo alla concorrenza.
Vedremo se si concretizzerà la trattativa, dipenderà anche ovviamente dalle questioni societarie che si spera si chiariscano in tempi brevi, per ora vediamo un video per conoscere il giocatore rossoblu.


Juventus: Marotta pensa a Rincon del Genoa calciomercato video

La Juventus, sempre alla ricerca di un centrocampista per il calciomercato di gennaio, ha sott'occhio le situazioni di Witsel, a lungo inseguito e mai liberato dallo Zenit, e Tolisso, che ha un costosissimo cartellino da 37 milioni, quindi Marotta secondo il suo mantra che nel mercato di gennaio ci vogliono solo piccoli ritocchi senza grandi investimenti sta battendo anche altre piste: l'ultimo nome è quello di Tomas Rincon del Genoa.
Il venezuelano 28enne sta disputando ormai da due anni ottime stagioni a Genova e non sono sfuggiti a Marotta i suoi piedi educati e la buona fisicità; inoltre con il Genoa si potrebbe inserire nella trattativa i profili di Hernanes, a titolo definitivo, o Mandragora, in prestito, abbassando così il costo dell'operazione.
Altra pista comune tra le due squadre è quella del centrocampista del Porto Otavio che potrebbe essere rilevato dalla Juventus e girato al Genoa in prestito sempre favorendo così l'arrivo di Rincon.
Vedremo in seguito come si evolverà la situazione, per ora ecco un video per conoscere il forte centrocampista del Genoa Tomas Rincon.

Juventus calciomercato Hernanes e Lichtsteiner in partenza Serie A video

A gennaio per la Juventus non si guarda solo agli arrivi ma anche a possibili partenze: Hernanes e Stephan Lichtsteiner sono i principali indiziati.
Per il brasiliano si era già concluso l'accordo quest'estate per un prestito con diritto di riscatto al Genoa ma il mancato arrivo di Witsel nelle ultime ore aveva fatto saltare il tutto.
Rimane sempre viva la pista Genoa per gennaio ma anche il club messicano del Tigres avrebbe fatto pervenire segnali d'interesse, sarebbe infatti alla ricerca di un regista che possa favorire il bomber francese Gignac.
Per Stephan Lichtsteiner, escluso a sorpresa dalla lista Champions, si è parlato invece più volte di un interesse del Barcellona: i blaugrana sarebbero infatti alla ricerca di un rinforzo sulla fascia destra dopo aver perso Dani Alves.
Al solito aspettiamo di vedere se le voci si concretizzeranno, sicuramente i due giocatori ora non sono le prime scelte di Allegri e quindi fortemente indiziati alla partenza.
Sotto un video nel quale rivediamo la stagione scorsa di Hernanes.


Genoa Milan 3-0 Tiziano Crudeli Direttastadio video Serie A

Crollo del Milan dopo la serie positiva in campionato culminata con la vittoria sulla Juventus: il Genoa vince 3-0 ed anche il telecronista tifoso Tiziano Crudeli non sembra capacitarsi di cosa sia successo.
All'11 minuto è già vantaggio Genoa con un colpo di testa di Ninkovic e uno stranamente compassato Crudeli sembra capire che non è giornata.
Bisogna aspettare il secondo tempo per vedere qualcosa di significativo ed al 51esimo occasione Milan con Locatelli che lascia partire un tiro da fuori rimpallato e ben tre giocatori del Milan soli davanti a Perin che è il più lesto e blocca il pallone.
Al 56esimo l'espulsione di Paletta, forse un poco esagerata, per un'entrataccia scomposta che manca completamente il pallone ed aggrava la situazione per i rossoneri, poi al 75esimo una buona occasione per Poli ma il tiro manca il bersaglio.
All'80 l'autorete di Kucka che chiude praticamente la partita, Tiziano Crudeli ha perso stranamente la parola e non alza neanche più la testa. 
All'86esimo poi il bel gol di Pavoletti e Crudeli non reagisce nemmeno più.
Sotto i  video della trasmissione Direttastadio con un telecronista tifoso Tiziano Crudeli davvero mogio come non lo vedevamo da tempo, per il Milan l'occasione di ripartire con il Pescara alla prossima di campionato cercando di capire cosa non ha funzionato.





Conferenza stampa Montella Genoa Milan video Serie A

La conferenza stampa di Montella prima del Genoa si svolge in un'atmosfera di entusiasmo dopo la vittoria con la Juventus ed il secondo posto conquistato.
Montella non si lascia comunque andare a proclami ma tiene a riportare tutto in un giusto entusiasmo ma senza esagerazioni che potrebbero portare poi a brutte sorprese.
Il mister rossonero riconosce l'avverarsi dell'augurio del presidente Berlusconi di avere un Milan giovane, vincente ed italiano, cosa che si sta avverando.
Ovviamente non vuole sentire parlare di anti-Juventus e chiede di concentrarsi sulla propria prestazione senza pensare agli avversari e ad alla possibilità di essere in testa per una notte almeno in caso di vittoria.
Fa comunque piacere a Montella che la squadra sia ora seguita con positività dai tifosi e chiude la polemica con Niang scontento al momento del cambio nella scorsa partita, solo scelta tecnica.
Sotto il video della conferenza stampa di Vincenzo Montella.