Articles by "Milan"
Visualizzazione post con etichetta Milan. Mostra tutti i post
Europa League, Milan, Austria Vienna, Rijeka, Aek Atene,

Buon sorteggio in Europa League per il Milan, favoritissimo nel suo gruppo che si compone dell'Austria Vienna, il Rijeka e l'Aek di Atene; tutte squadre abbordabilissime e sulla carta non si può nemmeno concepire come il Milan non possa passare primo del girone.
Analizziamo comunque le concorrenti dei rossoneri:

  • L'Austria Vienna è stata la quinta forza del campionato austriaco l'anno scorso, valore della rosa circa 20 milioni composta più che altro da giovani, la stella è forse l'attaccante Lucas Venuto brasiliano 22enne che però è infortunato a lungo termine e non dovrebbe rientrare per la conclusione dei gironi; qui il Milan dovrebbe far valere la maggior qualità della rosa e la maggiore esperienza.
  • Il Rijeka è stata la quarta forza dello scorso campionato croato, rosa che vale circa 22 milioni; anche qui rosa composta da tanti giovani e sappiamo come la Croazia sia sempre stata una fucina di talenti nel passato, non ci sono giocatori di rilievo ed anche qui il Milan non dovrebbe aver problemi.
  • L'Aek di Atene è diciamo la nobile decaduta del gruppo, quarta fascia pur essendo stata la seconda forza del campionato greco e con una rosa del valore di circa 30 milioni; i giocatori più noti sono Marko Livaia, già visto all'Inter, Empoli ed Atalanta, ed appena tornato dal prestito al Las Palmas, ed anche l'esperto Hugo Almeida già visto anche al Cesena; anche qui non ci dovrebbero essere problemi anche se forse è la sfida più interessante del girone.
Buona fortuna ai rossoneri per quest'attesissimo ritorno in Europa e vista la qualità delle squadre concorrenti si preannuncia un cammino lungo per gli uomini di Montella che ora guardano alla partita del 14 settembre in Austria che darà il via alla competizione, poi 28 settembre a Milano con il Rjieka, seguita il 19 ottobre sempre in casa con l'Aek; dopo il giro di boa si ricomincia il 2 novembre in Grecia per poi tornare in casa il 23 novembre con l'Austria Vienna e concludere il 7 dicembre in Croazia con il Rijeka.
telecronisti tifosi, Direttastadio, Crotone, Milan, Seria A, Tiziano Crudeli,

Esordio positivo anche per il Milan di Montella nella Serie A 2017-18 con un perentorio 3-0 al Crotone: gara indirizzata già dopo  6 minuti quando l'arbitro concede il rigore su Cutrone per fallo di Ceccherini che viene anche espulso, dal dischetto Kessiè non sbaglia ed è subito vantaggio per i rossoneri che possono giocare il resto della partita con un'uomo in più, primo verdetto della VAR anche per i rossoneri.
Naturale che il Milan dilaghi ed infatti arrivano anche i gol di Cutrone, sempre più una nota positiva per Montella, al 18esimo anticipando tutti in area e poi Suso al 23esimo con un bel tiro dall sinistra dell'area di rigore.
Partita finita ed il Milan che può guardare al resto della partita solo per mettere minuti nelle gambe con il Crotone che abbozza qualche azione senza mai essere veramente pericoloso; serata tranquilla per Tiziano Crudeli che, nella popolare trasmissione Direttastadio, può gioire per l'esordio del nuovo Milan rinnovato e che guarda al futuro con pieno ottimismo.
Sotto il video del commento di Tiziano Crudeli alla vittoria del Milan sul Crotone per 3 reti a 0.



Sconfitta di misura per il Milan che perde 1-2 contro il Betis Siviglia a Catania: tutto sommato sono i rossoneri a meritare e quindi a recriminare di più ma è anche vero che mancavano tanti titolari, da Donnarumma ( ha giocato il fratello) a Musacchio e Romagnoli per poi aggiungere Biglia  infortunato e Bonaventura, come anche Conti e Rodriguez; si vede invece per la prima volta Bonucci con la fascia da Capitano.
E' anche vero che l'avversario è il modesto Real Betis di Siviglia, 15esimo nella liga nella scorsa stagione e quindi ci si aspetterebbe che i rossoneri lo trovino più che altro come un allenamento.
Novità della partita è la VAR, ovvero la moviola in campo, al servizio dell'arbitro Doveri che ne ha fatto uso per la prima volta e sicuramente la partita è stata ricca di episodi: al 2° minuto bel lancio di Montolivo per Andrè Silva da solo davanti al portiere però sbaglia la conclusione e si fa recuperare in corner; al 12esimo esordisce la VAR con l'annullamento della rete di Andrè Silva che ribatte in rete una punizione di Calhanoglu, c'è però stato un leggero tocco di Antonelli e quindi fuorigioco.
E' però il Betis a passare per primo in vantaggio, dopo tante occasioni del Milan, al 66esimo con un bel tiro a giro da fuori area di Fabian Ruiz, non può nulla Donnarumma.
Andrè Silva si sblocca poi al 74esimo portanto in pareggio i rossoneri su rigore, dopo un contrasto in area in cui viene spinto da dietro; il Milan ora cerca e sfiora la vittoria ma nel finale arriva la beffa.
Punizione al 87esimo di Joachim che impegna in difficile parata Donnarumma, Doveri chiede l'aiuto della VAR ed assegna il rigore al Betis per una deviazione di Calhanoglu di braccio in barriera, Sanabria non sbaglia dal dischetto per il 1-2 finale.
In generale una buona prestazione del Milan che però deve trovare più cinismo nelle tante occasioni create e non realizzate e magari evitare certe ingenuità come nell'episodio del rigore; nel prossimo preliminare di Europa League non si potrà più sbagliare.
Sotto il video degli highlights della partita tra Milan e Betis.

Calciomercato, Seria A, Milan, Suso,

Dopo qualche voce su una sua possibile partenza ecco la notizia del rinnovo di Suso con il Milan: il giocatore che aveva un contratto in scadenza nel 2019 rinnoverà con i rossoneri passando dal milione dell'attuale ingaggio ai 2,5 milioni a stagione per un quadriennale.
Giusto premio per un'ottima annata visto che l'ala destra spagnola ha collezionato 7 gol e 9 assist in 34 presenze in Serie A,che per il suo ruolo non sono poche; avendo poi solo 23 anni sarebbe stato un peccato perdere un prospetto che ha sicuri margini di miglioramento.
Il giocatore sembrava seguito dal Tottenham ma alla fine ha voluto rimanere nei rossoneri che quest'anno con la nuova proprietà stanno lanciando un progetto ambizioso di cui lui vuole farne parte: da qui il lavoro per il rinnovo del suo agente Alessandro Lucci.
Ora starà a Montella trovargli il giusto spazio nonostante i nuovi arrivi ed al giocatore di dimostrare di essere in grado di lottare con i nuovi arrivi per una maglia da titolare; appuntamento quindi al prossimo prelimare di Europa League per dimostrare ancora il suo valore.
In attesa quindi di passare alle cose formali, come ama dire Fassone, ecco un video con il meglio del giovane Suso con la maglia del Milan.

Calciomercato, Serie A, Milan, Diego Costa

Al Milan, dopo l'inizio sfavillante di questo calciomercato, manca la ciliegina sulla torta, ovvero l'attaccante di nome che possa sostituire Bacca, che non ha mai pienamente convinto: Diego Costa del Chelsea potrebbe essere il nome giusto ma a determinate condizioni.
L'attaccante è in rotta con Conte ed il suo desiderio è tornare all'Atletico di Madrid, club che lo ha visto esplodere e nel quale sembrava instoppabile, il matrimonio con gli inglesi non è mai sbocciato e quindi, nonostante un contratto in scadenza nel 2019, si stà guardando attorno.
Il Milan lo ha messo tra i possibili candidati anche se l'acquisto sarebbe molto oneroso: un cartellino di circa 50 milioni ed uno stipendio attuale che sfiora i 9 milioni l'anno, Fassone però, secondo Tuttosport, avrebbe una formula per convincerlo.
Il Milan potrebbe proporgli un prestito annuale per rilanciarlo e dargli poi la possibilità di tornare in Spagna come da suo desiderio, senza quindi gravare troppo il bilancio ed avere quindi un'attaccante importante che permetta al Milan di chiudere il mercato in bellezza e rimandare la questione alla prossima sessione; anche perchè dalla Cina arrivano voci che a settembre, a mercato chiuso, si potrebbero sbloccare i capitali della nuova proprietà.
Vedremo se seguirà una proposta concreta ai blues, per ora ecco un video con il meglio di Diego Costa obbiettivo rossonero.

Calciomercato, Serie A, Milan, Renato Sanches

Notizia di oggi è che il Milan, forte della volontà del giocatore e della pressione dei suoi agenti, ha in previsione un nuovo incontro con il Bayern Monaco per sbloccare la situazione di Renato Sanches.
I rossoneri avevano già presentato l'offerta di 7/8 milioni per un prestito biennale ed un riscatto a circa 40 milioni ma il Bayern aveva declinato l'offerta giudicandola non adeguata e Fassone ha dichiarato di non essere disposto a spingersi oltre quindi la trattativa sembrava chiusa.
Il giocatore però spinge per lasciare il Bayern, reduce da un'annata con solo 17 presenze nella Bundesliga dove non ha inciso come speravano i tedeschi quando l'hanno strappato per ben 35 milioni, cifra non da poco per un 18enne, e ora dopo un'anno il rapporto non è più idilliaco.
Si dice che la volontà del giocatore è spesso fondamentale ma i campioni di Germania, da buoni tedeschi, non vogliono rimetterci e soprattutto non lasciano partire facilmente un giovane prospetto di soli 19 anni con ampi margini di miglioramento; questo lo sa anche il Milan ed è disposto ad insistere per quello che potrebbe essere un'affare di prospettiva che sarebbe fondamentale anche nell'ottica del piano quinquennale da presentare all'UEFA.
Vedremo quindi cosa uscirà da quest'ultimo tentativo per il giovane portoghese Renato Sanches, centrocampista dai piedi buoni che potrebbe ritrovare entusiasmo alla corte di Montella; per ora ecco un video con il meglio delle sue giocate.

Calciomercato, Serie A, Milan, Sosa

Dopo l'inizio di mercato sfavillante, che ha fatto invidia ed ha sorpreso tutti, ecco arrivata per il Milan una pausa di riflessione: per 10 che sono arrivati qualcuno dovrà anche partire e tra i nomi papabili per lasciare Milanello c'è anche quello di Josè Sosa.
Il giocatore ha il contratto in scadenza nel 2018 ed è arrivato ad agosto 2016 per 7,5 milioni dal Besiktas, ha un'ingaggio di 1,5 milioni, cifra non alta ma che per la rosa dello scorso anno è uno tra i più pagati; ha avuto un'annata buona ma non brillante con 18 presenze in Serie A e 3 assist e dopo gli ultimi arrivi la sua posizione comincia ad essere traballante.
Per il Milan si tratterebbe dell'ultima possibilità di monetizzare il suo cartellino ed abbassare un poco il monte ingaggi in vista dell'ultimo sforzo finale sul mercato anche se il giocatore, per bocca del suo agente, ha fatto sapere di voler rimanere e di non aver preso in considerazione altre destinazioni.
Per Montella Sosa non è sicuramente più una priorità quindi si attendono novità anche se il giocatore sembra pronto a puntare i piedi.
Sotto un video che riassume la sua annata con i colori rossoneri in attesa che la situazione si definisca.

Calciomercato Pallotta Roma Milan

Arrivano pesanti le dichiarazioni del presidente della Roma James Pallotta sul mercato sfavillante del Milan: già dieci giocatori presi ed altri in trattativa per un esborso che può superare quanto speso da Real e Barcellona.
L'imprenditore americano si dice sorpreso e non sa spiegarsi come la squadra rossonera possa permettersi questi esborsi, visto che l'acquisto del club è stato fatto con soldi in prestito ed ad interessi alti, da "persone che conosco" ( il famoso fondo Elliot).
Inoltre Pallotta non si spiega cosa succederà, dice quando il costo degli stipendi del Milan raggiungerà il costo dei ricavi e dice chiaramente che a Milano stanno perdendo la testa!
Chiede inoltre spiegazioni su come possa funzionare un'operazione come quella del Milan visto che lui non se la spiega.
Dopo quindi le lamentele di altri club sul mercato faraonico dei rossoneri, che a fronte di un bilancio da circa 200 milioni ha investito più di tutti gli altri club top d'Italia e spinto l'UEFA a fare una dichiarazione, arrivano anche queste parole ed a detta dello stesso Pallotta anche la qualificazione in Champions nella prossima annata non basterebbe.
Il Milan con Fassone sembra comunque fiducioso che i ritrovati ricavi dall' Europa League, nuove sponsorizzazioni in Cina e magari la quotazione alla borsa di Hong Kong ed il ritrovato interesse dei tifosi che dovrebbe portare rinnovati introiti da stadio siano le voci che nel prossimo incontro con L'UEFA portino all'approvazione del piano di rientro.
Vedremo cosa succederà quindi, certo è che la seconda coppa europea è noto non porta grossi introiti, il mercato cinese è tutto da valutare ed anche il Manchester United, che è la squadra più nota in oriente, ne ricava circa 100 milioni dopo anni di lavoro e quindi non sarà facile strappare la posizione in un solo anno; inoltre i ricavi da stadio non sono mai una grossa voce anche per squadre che hanno lo stadio di proprietà.
Ne sapremo di più quindi in futuro soprattutto nell'incontro risolutore con l'UEFA a fine ottobre/novembre.
Calciomercato Serie A Milan Bonucci

Finalmente per la gioia di tutti i tifosi del Milan ecco Leonardo Bonucci in sede: l'incredibile trattativa è andata finalmente in porto e fino a due giorni fa sembrava impossibile; il giocatore è pronto alla firma di un contratto da 6,5 milioni di euro più bonus, a parte i diritti d'immagine, con 40 più eventuali due di bonus che andranno alla Juventus.
Il giocatore simbolo della difesa della Juventus arriva al Milan con lo stesso numero 19 che ha in nazionale ed ha vestito in bianconero: sicuramente grande soddisfazione per i rossoneri che trovano un sicuro leader dello spogliatoio strappato alla Juventus, e per maggior soddisfazione anche all'Inter a cui l'agente aveva provato a proporlo.
Un titolare in nazionale e protagonista degli ultimi successi bianconeri passa quindi in rossonero a chiudere la carriera per diventare il nuovo capitano ed uomo simbolo per una cifra più che ragionevole, visto che fino a pochi mesi fa il City aveva offerto 60 milioni per il suo cartellino.
Tanti i tifosi Milanisti ad attenderlo e dopo le visite si attende la firma e la partenza per la Cina dove si integrerà con il gruppo per iniziare al meglio l'avventura Milanista.
Vediamo sotto un video con le migliori giocate di quest'ultimo colpo dello straordinario mercato rossonero: Leonardo Bonucci.


Europa League Milan Universitatea Craiova

Si sono svolti i sorteggi per i preliminari di Europa League ed il Milan inizierà la sua avventura contro la squadra rumena dell'Universitatea Craiova, allenata dall'ex CT dell'Under 21 Devis Mangia.
L'andata sarà il 27 luglio in Romania ed il 3 agosto il ritorno a San Siro.
Avversario sicuramente sulla carta abbordabile per il nuovo Milan che promette tanto bene dopo i molti acquisti e l'unico problema di Montella sembra essere quello di trovare l'amalgama tra i tanti nuovi rossoneri.
La squadra rumena si è classificata quinta lo scorso anno nel campionato nazionale ed annovera tra i suoi giocatori Fausto Rossi, l'unico italiano; sarà l'occasione di vedere il Milan nella prima gara vera per una stagione che promette veramente bene, con l'augurio che i rossoneri non snobbino la Coppa come invece è stato per le italiane nella scorsa stagione.
Sotto il video dell'ultima amichevole della squadra rumena contro la più nota CSKA Sofia, nella quale i prossimi avversari dei rossoneri hanno perso per 2-4: sicuramente di buon auspicio.

Calciomercato Serie A Bonucci Milan Juventus

Sembrava logico che una squadra dopo 6 scudetti consecutivi, 3 Coppe Italia e 2 finali di Champions e nell'anno del record di fatturato a circa 550 milioni potesse passare un'estate tranquilla a pensare solo a rinforzarsi per migliorare; nel giro di pochi giorni dall'inizio ufficiale del calciomercato sono arrivate invece le separazioni inattese di Dani Alves e ora quella incombente di Leonardo Bonucci, uno dei simboli bianconeri fin dall'era Conte che solo lo scorso anno aveva rinnovato a 4,5 milioni l'anno fino al 2021.
Aveva rifiutato in passato offerte principesche dall'estero giurando eterno amore alla Juventus ma quest'anno qualcosa si è rotto evidentemente con litigate con l'allenatore, tribune in Champions e nessuno toglie dalla mente del sottoscritto che qualcosa nell'intervallo di Cardiff sia successo, con protagonista proprio Leo che ha lasciato un segno negativo nello spogliatoio e nella dirigenza.
La società ha scelto la parte di Allegri, fresco di rinnovo a 7 milioni, e Leonardo Bonucci si è visto superato anche nelle gerarchie da Dybala ed Higuain che hanno il medesimo ingaggio; da qui il mandato all'agente di trovare una nuova squadra con la Juventus che non ha fatto ostacoli alla vendita visti i pessimi rapporti interni.
Stà andando al Milan di cui diventerà capitano con un contratto si dice vicino a 7 milioni annui, che probbabilmente la Juventus non aveva intenzione di garantirgli ed anzi a Vinovo hanno visto con sollievo la sua partenza visto anche le condizioni fatte al Milan; il giocatore era stato valutato ben 60 milioni solo lo scorso gennaio e sembra vada a Milanello solo per 40 milioni+2 di bonus; vero è che per il 30enne giocatore si tratterà probbabilmente dell'ultimo contratto ma alla Juventus ora resta il cerino in mano di come sostituire degnamente in campo e nello spogliatoio uno dei suoi leader dopo il buco già lasciato da Dani Alves e 40 milioni possono non essere poi tanti.
Sotto un video che ricorda il meglio di Leonardo Bonucci alla Juventus ormai quasi certamente futuro capitano del Milan.

calciomercato Serie A Milan Ghezzal

Hanno da poco lasciato casa Milan i fratelli Ghezzal, il giocatore interessato Rachid ed il fratello Abdelkader, ex Parma, e questa potrebbe essere un'interessante trattativa a costo zero per il Milan.
Il giocatore si è da poco svincolato dal Lione dopo aver disputato un'annata positiva con 26 presenze, 2 gol e 4 assist ed ha anche assaggiato la Champions league, lo si è visto nell'andata dei preliminari contro la Roma e contro la Juventus nei gironi, e pur non essendo sempre titolare sarebbe un'alternativa sulla fascia destra interessante.
Ghezzal può giocare su entrambe le fasce anche se di ruolo preferisce l'esterno alto destro, sicuramente il Milan ci sta pensando e visto il costo zero non vedo perchè non si possa trovare spazio per lui, ha un valore di circa 8/10 milioni e male che vada potrebbe essere una futura plusvalenza.
Sotto un video del giocatore 25enne argentino Rachid Ghezzal che forse i tifosi Milanisti cominceranno a conoscere meglio nel prossimo campionato.

calciomercato, Milan, Lazio, Biglia

Sembra sempre più vicina la trattativa tra Milan e Lazio per il passaggio di Lucas Biglia alla corte di Montella, si è concluso da poco l'incontro in casa Milan con l'agente del giocatore ed è attesa in serata una telefonata tra Fassone e Lotito per chiudere l'affare.
Intanto il giocatore ha saltato le visite mediche con la Lazio oggi anche se i biancocelesti hanno comunicato che in mancanza di accordo le svolgerà domani; il giocatore è atteso da tempo a Milano e doveva arrivare con il compagno Keità che però si è opposto e sembra abbia preferenza per la Juventus; il Milan intende comunque chiudere la trattativa per il solo argentino al più presto.
La Lazio chiede 20 milioni per il centrocampista mentre sembra che il Milan si sia spinta a 18 con i bonus, si attende quindi una positiva chiusura vista la poca distanza.
Biglia ha collezionato 29 presenze in Serie A e 5 in Coppa Italia, con 4+1 gol e 4 assist; uno dei protagonisti della buona stagione della Lazio che darebbe un'ulteriore iniezione di qualità al centrocampo del Milan che già è stato protagonista di un grande mercato di rinnovamento.
In attesa della telefonata decisiva rivediamo le migliori giocate di Lucas Biglia nel video seguente.

Milan, Galliani, Doyen, Mendes,

In attesa della nuova caparra di altri 100 milioni per l'acquisto del Milan, che dovrebbe portare ad un nuovo slittamento del closing, i dubbi sull'operazione crescono col tempo; le nuove leggi cinesi che proibiscono l'esportazione di capitali hanno reso l'arrivo dei fondi un problema e ci sono legittimi dubbi che il gruppo SES possa portare a termine l'operazione.
Nascono quindi nuove voci sul futuro societario e l'ultima sarebbe quella di una cordata capitanata dall'AD del Milan Galliani in partnership con Renzo Rosso, patron della DIESEL, e finanziata dalla Doyen Sports di Nelio Lucas che già aveva provato in passato ad acquistare il club rossonero e che ha forti legami con alcuni dei maggiori club europei.
Possibile anche la cordata con il gruppo Fosun capitanato da Jorge Mendes, procuratore di Ronaldo, che avrebbe dalla sua anche una nutrita scuderia di campioni a cui poter attingere (come suonerebbe Ronaldo in rossonero?).
Il tutto farebbe felice Berlusconi, che ha sempre dichiarato di voler lasciare il club ad un rossonero nel cuore e darebbe garanzie finanziarie più certe dei cinesi.
Vedremo quindi in settimana se arriverà la famigerata caparra, e quindi la volontà della SES a proseguire la trattativa o se si apriranno altri spiragli.
Sotto un'interessante video di commento dei piccoli azionisti del Milan all'ultima assemblea in cui era stato annunciato l'ennesimo slittamento.

Milan Mancini ipotesi per il dopo Montella Serie A

La crisi del Milan, ormai alla quarta sconfitta consecutiva, mette in discussione anche Montella, fino a poco fa indiscutibile; la qualificazione nell'Europa che conta sembrava a portata di mano poche settimane fa ma ora anche l'Europa League sembra lontana.
La nuova proprietà cinese vede la situazione dal punto di vista del businessman ed ovviamente nel loro bilancio della situazione la mancata qualificazione ad una competizione europea sarebbe un grosso danno al valore dell'investimento; per questo si starebbero guardando attorno per un nuovo tecnico di maggior esperienza internazionale e la loro scelta sarebbe caduta sul profilo di Roberto Mancini che riassume il pedegree richiesto.
Certo il passato interista del tecnico non sarebbe gradito ai tifosi ma i nuovi proprietari sono meno legati alla storia ma più ai risultati, la cosa non sarebbe per loro un problema ma una qualità visto che Mancini ha vissuto in maniera vincente la Serie A e conosce bene il nostro calcio; inoltre la nuova proprietà è rappresentata da Fassone e Mirabelli che non hanno particolari legami con Montella a differenza di Galliani che sarebbe rimasto il suo unico difensore.
Mancini ha anche altre richieste dalla Cina ed in Premier League ma il richiamo della Serie A potrebbe essere una molla decisiva: dipenderà dai risultati di questa stagione il futuro di Montella ed ufficializzati i cinesi sapremo di più anche sulla loro volontà per la guida del Milan nel prossimo futuro.
Certo è che se la crisi dei rossoneri dovesse continuare la panchina rossonera potrebbe anch'essa cominciare a traballare forse anche prima di giugno.
Milan Sampdoria 1-0 commento Tiziano Crudeli Direttastadio video

Disperazione di Tiziano Crudeli nella popolare trasmissione Direttastadio: il Milan non gira più e perde anche con la Sampdoria nonostante maggior possesso palla; sono ben quattro le sconfitte consecutive e Crudeli non risparmia le critiche all'organico che dopo una buona parte della stagione nelle prime posizioni della classifica si è ora allontanato dall'Europa.
Come ammette anche Tiziano Crudeli la Sampdoria è partita meglio ma poi il Milan è cresciuto ed avrebbe anche meritato il risultato ma sono poi emersi limiti individuali e di squadra che hanno poi portato all'erroraccio di Paletta che ha causato il rigore per la Samp, trasformato poi da Muriel, ed all'espulsione di Sosa che ha spento le speranze dei Milanisti.
L'occasione buona era capitata nel finale a Lapadula per il pareggio ma questa volta non si dimostra concreto e Crudeli ha di che disperarsi per un buon Milan che ha perso però la concretezza e la brillantezza di un paio di mesi fa.
Sotto il video con il meglio della cronaca di Tiziano Crudeli nella trasmissione Direttastadio.

Juventus Milan 2-1 commento Tiziano Crudeli Direttastadio video

Nella trasmissione Direttastadio il noto commentatore tifoso Tiziano Crudeli ha assistito alla sconfitta del Milan con un'atteggiamento abbastanza rassegnato: certo non immaginava, dopo la vittoria in campionato ed in Supercoppa, che il suo Milan crollasse dopo 20 minuti incassando un 2-0 ma viste le prove della squadra si aspettava la reazione che è arrivata nel secondo tempo con il bel gol di Bacca ed una squadra che aveva decisamente un'altro atteggiamento, vicina al pareggio con il tiro di Kucka ha lasciato il risultato in bilico fino all'ultimo, con i bianconeri che sfiorano il gol per chiudere la partita ma non riescono a metter dentro la palla e quindi le speranze dei rossoneri sono durate fino agli ultimi secondi.
Critico con Montella che non ha sostituito prima Locatelli, già ammonito, ma ha anche sottolineato i limiti della squadra, che attualmente attraversa un periodo difficile e che dal secondo posto in Serie A è scivolata al settimo; positivo però l'atteggiamento ed anche l'esordio di Deulofeu che sicuramente darà una mano.
Sotto i video con il commento del telecronista tifoso Tiziano Crudeli a Direttastadio.

Coppa Italia Juventus Milan 2-1 ampia sintesi video

La Juventus batte il Milan in Coppa Italia grazie ai gol di Dybala e Pjanic ed accede alla semifinale che sarà contro il Napoli: partita decisa da un primo tempo sontuoso della squadra di Allegri che con il tridente Dybala, Mandzukic ed Higuain sembra ormai aver trovato la formula vincente.
Bellissima la prima azione del gol con il colpo di tacco di Cuadrado a servire Dybala e Pjanic che è veramente una sentenza sui calci di punizione; la reazione del Milan arriva nel secondo tempo ma il bel gol di Bacca non è sufficiente e l'espulsione di Locatelli ha reso vane le speranze dei rossoneri.
Nonostante il calo nel secondo tempo, che sarà da evitare contro avversari più probanti, la Juventus sembra aver trovato la marcia giusta ed Allegri comincia a riscuotere meno critiche e più approvazioni per il suo lavoro, d'altronde era impossibile lasciare fuori Mandzukic ulteriormente, troppo prezioso il suo lavoro a tutto campo ed il tridente sembra accontentare tutti ed Asamoah sembra un giocatore rinato.
Sotto il video con l'ampia sintesi della gara di Coppa Italia Juventus Milan.


Milan scambio di prestiti col Genoa Calciomercato Serie A video

Niang da qualche tempo non vede più il campo, tra rigori sbagliati ed atteggiamenti poco graditi a Milanello; evidentemente ha bisogno di rigenerarsi e la società, pur non avendo intenzione di rinunciare ad un giovane con ampi margini di crescita, sta cercando delle soluzioni.
Secondo il Corriere della Sera Galliani avrebbe incontrato Preziosi, presidente del Genoa, per proporre uno scambio di prestiti: Niang in rossoblù fino a giungo ed a Milanello uno tra Lucas Ocampos e Darko Lazovic.
Il primo nome sarebbe quello preferito da Montella ma c'è la complicazione del cartellino del giocatore di proprietà del Marsiglia, con cui bisognerebbe trovare un'ulteriore accordo, e per questo si tiene viva anche l'alternativa Lazovic.
In attesa di ulteriori novità su questa operazione ecco un video di presentazione sul possibile nuovo rossonero Lucas Ocampos.

Raiola spara alto per il rinnovo di Donnarumma Milan Serie A video

Donnarumma è sicuramente il giovane portiere di maggior prospetto in Serie A con un futuro segnato nel nostro campionato e in nazionale ed il Milan non ha assolutamente intenzione di lasciarselo scappare.
C'è però il solito "ma" che ha il nome e cognome di Mino Raiola: l'agente che tratta tanti giocatori famosi è celebre per inseguire contratti stratosferici e trasferimenti multimilionari e sa benissimo di avere tra le mani una pepita d'oro.
Dopo i continui rinvii per il rinnovo di contratto del giovane portiere, il tabloid inglese Sun , afferma che il procuratore avrebbe chiesto per il suo assistito uno stipendio di circa 190 mila Euro a settimana, poco meno di 10 milioni all'anno.
Con tutta la, poca, attendibilità del Sun visto il nome del procuratore la cosa non sembra così campata in aria e la cifra è così alta che sarebbe solo il viatico per una cessione all'estero in club da sceicchi, unici a potersi permettere simili ingaggi per un portiere.
Vedremo come si evolverà la situazione, per ora ecco un video con il meglio di Donnarumma nei rossoneri.